Volvo ha firmato un accordo di fornitura con il produttore cinese di batterie, CATL e la coreana LG Chem per fornire la sua flotta di veicoli elettrici. Le batterie agli ioni di litio di entrambi i fornitori alimenteranno lo sviluppo della strategia di elettrificazione di Volvo Cars per il proprio marchio e per Polestar, l’azienda nata dalla joint venture con la casa automobilistica cinese Geely.

Le due società coprono la fornitura globale di moduli batteria per tutti i modelli sulle piattaforme di veicoli modulari SPA2 e CMA in arrivo, ha detto Volvo in una nota. La casa svedese prevede che il 50% del suo volume di vendita globale dal 2025 sarà costituito da veicoli elettrici. “Il futuro della nostra società è elettrico e siamo fermamente impegnati a superare il motore a combustione interna”, ha dichiarato Håkan Samuelsson, presidente e CEO di Volvo Cars, in un comunicato che è stato pubblicato nelle scorse ore. “Gli accordi di oggi con CATL e LG Chem dimostrano come raggiungeremo i nostri ambiziosi obiettivi di elettrificazione “.

Volvo ha una linea di assemblaggio della batteria attualmente in costruzione nel suo stabilimento di produzione a Gand, dove si aspetta che il primo SUV piccolo XC40 completamente elettrico esca dalla catena di montaggio entro la fine dell’anno. All’inizio di quest’anno, la casa svedese ha rivelato nuove opzioni powertrain elettrificate per l’intera gamma di modelli. La società ha aggiornato il suo T8 e. I powertrain ibridi plug-in T6 Twin Engine e ora dispongono di opzioni plug-in per ogni modello dell’azienda. Appena tre mesi fa, Volvo ha presentato il suo primo progetto di veicoli completamente elettrici per Polestar, la sua joint venture con Geely e Polestar 2 sarà il primo veicolo a raccogliere i frutti dell’accordo di fornitura di batterie con LG e CATL.

Leggi anche: I modelli ibridi plug-in Volvo rappresenteranno il 25% delle vendite entro la fine del 2019

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here