Volkswagen: Il CEO Mueller scommette sul ritorno del diesel

Autore:
Massimiliano Grimaldi
  • Direttore responsabile

Matthias Mueller numero uno del gruppo Volkswagen ha rilasciato a Bloomberg alcune interessanti dichiarazioni. L’intervista è avvenuta durante il Salone dell’auto di Ginevra 2018. L’amministratore delegato del gruppo automobilistico di Wolfsburg è tornato a parlare di diesel. Nonostante tutti i problemi che la tecnologia ha dato alla casa tedesca con una perdita di circa 30 miliardi di euro negli USA tra multe, rimborsi e risarcimenti, Il CEO sembra puntare ancora sui diesel. Il top manager ha infatti dichiarato che secondo lui il diesel non è morto e che questo presto potrebbe tornare alla riscossa.

Volkswagen crede nella riscossa del diesel nonostante il dieselgate costato 30 miliardi negli USA

Volkswagen starebbe investendo molti soldi nello sviluppo di una tecnologia diesel pulita che alla fine potrebbe risultare addirittura più conveniente e rispettosa dell’ambiente di tante altre forme di propulsioni. La notizia sembra un po’ sorprendente per il fatto che alcuni paesi molto importanti come Cina e regno Unito hanno già deciso di vietare in futuro la vendita di veicoli diesel nei propri paesi.

Secondo Matthias Mueller i consumatori potrebbero cambiare idea sul diesel

Matthias Mueller ritiene però che nel momento in cui i consumatori sapranno che esistono anche diesel che non inquinano cambieranno idea sulla tecnologia che ancora oggi è quella che garantisce i maggiori risparmi di carburante ed una buona affidabilità. Vedremo dunque quali novità il gruppo tedesco riserverà da questo punto di vista nel suo futuro.

Leggi anche: Skoda Vision X: una nuova concept car al salone dell’auto di Ginevra 2018 per il brand di Volkswagen

Volkswagen
Volkswagen crede nella riscossa del diesel nonostante i problemi avuti con il dieselgate costato 30 miliardi di dollari negli Stati Uniti

Leggi anche: Concept Vizzion, l’auto elettrica a guida autonoma di Volkswagen sta per arrivare