Tesla Model X: un nuovo incidente in California fa discutere

Autore:
Massimiliano Grimaldi
  • Direttore responsabile

Nei giorni scorsi un nuovo incidente ha coinvolto un esemplare di Tesla Model X. La vettura della casa automobilistica di Elon Musk si è schiantata attraverso una vetrina vuota e poi in un altro muro per finire nel bel mezzo della palestra Anytime Fitness sulla North Dale Mabry Highway nella contea di Pasco poco prima di mezzogiorno di domenica 22 aprile. Alla guida della vettura vi era una donna la quale parlando con la polizia ha sostenuto che, pur avendo frenato, l’auto da sola avrebbe accelerato improvvisamente. Per fortuna il sinistro non ha causato morti o feriti.

Un esemplare di Tesla Model X ha finito per sfondare il muro di una palestra in california, per fortuna non ci sono stati morti o feriti

Al momento la polizia sta indagando sul caso. Non è la prima volta che una Tesla Model X viene accusata di aver accelerato da sola ed improvvisamente. Fino ad ora Tesla è sempre riuscita a dimostrare che la colpa dell’incidente era del conducente che per errore aveva schiacciato l’acceleratore invece del freno. Non sappiamo se anche in questo caso si tratta della stessa situazione. Quello che è certo è che Autopilot non era attivo visto che la donna stava per entrare con la sua Tesla Model X in un parcheggio. Ovviamente l’incidente ha fatto subito pensare al sinistro mortale che si è verificato sempre in California mentre nella Model X era in funzione Autopilot.

Leggi anche: Tesla: la vittima dell’incidente mortale pronta a citare in giudizio la casa di Elon Musk

Tesla Model X
Un esemplare di Tesla Model X ha finito per sfondare il muro di una palestra in california, per fortuna non ci sono stati morti o feriti, Autopilot non era al momento attivo

Leggi anche: Tesla: Autopilot era attivo al momento dell’incidente mortale che ha coinvolto un Model X in California