Nonostante tutte le turbolenze vissute ultimamente da Tesla, la casa automobilistica di Elon Musk continua ad aumentare la propria produzione e le consegne ai propri clienti di Tesla ​​Model 3. La crescita è stata notata dalle case automobilistiche tradizionali, messe sotto pressione in USA nel segmento delle berline premium. “Tesla sta aumentando i volumi e sta facendo pressione su quel segmento di mercato”, ha dichiarato Bernhard Kuhnt, amministratore delegato di BMW North America, in un’intervista a Bloomberg.

Tesla Model 3: con la produzione finalmente ok e le vendite che crescono di mese in mese in USA, le rivali iniziano a preoccuparsi

Tesla ha detto di aver consegnato 83.500 veicoli nel terzo trimestre. La risposta di BMW per ora arriva con l’annuncio di una serie di ibridi plug-in e di una i3 aggiornata, insieme alla forte offensiva nel segmento dei SUV di lusso. Il prossimo veicolo totalmente elettrico di Bmw, l’iX3, non sarà pronto fino al 2020, seguito un anno dopo dalla i4. Tesla Model 3 dunque inizia a fare paura alle avversarie dirette in un segmento di mercato che ultimamente ha visto diminuire gli affari ma che con l’arrivo della nuova auto elettrica di Tesla potrebbe nuovamente tornare a crescere.

Leggi anche: Tesla Autopilot: con l’aggiornamento 9 del software potrebbe arrivare un nuovo miglioramento

Tesla Model 3
Tesla Model 3: con la produzione finalmente ok e le vendite che crescono di mese in mese in USA, le rivali iniziano a preoccuparsi

Leggi anche: Tesla: la donna che ha tamponato un camion dei pompieri fa causa alla società di Elon Musk

Lascia una recensione

avatar
  Avvisami via email  
Notificami