Skoda Superb con guida autonoma di livello 2

Ermelinda Gallo
  • Social Media Manager
11/05/2018

Gli estimatori di Skoda Superb avranno di leccarsi i baffi, sui nuovi modelli arriveranno tecnologie del livello 2 di guida autonoma, un’importante aggiornamento che farà dell’ammiraglia della casa ceca uno dei modelli più ambiti di questo 2018.

Skoda Superb, ora c’è anche la guida autonoma

Al suo terzo anno sul mercato Skoda Superb ha pensato bene di inserire una novità che farà la gioia degli appassionati, sistemi di guida autonoma level 2 nei tre modelli top di gamma, stiamo parlando di  Style, SportLine e Laurin & Klement, e la grande notizia è che tali dispositivi non comporteranno un aumento dei prezzi. L’ammiraglia ceca del gruppo Volkswagen dunque si prepara ad affrontare questo 2018 da protagonista.

Potrebbe interessarti anche: Taxi a guida autonoma, altro che Uber, ecco Drive.ai col servizio gratis

La parola d’ordine è guida autonoma. Anche la Skoda Superb si adegua al mercato, naturalmente non stiamo parlando di auto pilota, come probabilmente molti erroneamente credono, i sistemi a guida autonoma infatti comprendono tutta una serie di tecnologie atte a fornire la massima assistenza al conducente, così da rendergli la guida molto più leggera e piacevole. Naturalmente, tutto questo nel 2015, anno di uscita della prima versione della Superb, non era ancora disponibile, almeno non su questo specifico modello.

Ne ha fatta di strada la Skoda Superb da allora ad oggi, e finalmente anche l’ammiraglia dell’azienda ceca può vantare quindi il massimo del confort grazie alla presenza di un’automazione di livello 2. Il software Skoda Connect sarà perfettamente compatibile in termini di connettività con Apple CarPlay e Android Auto, oltre che con i sistemi wireless presenti sugli smartphone compatibili. Tra i sistemi di assistenza offerti dalla tecnologia, c’è anche quello del parcheggio automatico.

Tante novità interessanti nella nuova Skoda Superb

Potrebbe interessarti anche: MIT e guida autonoma, niente mappe, bastano i sensori e il GPS