Sergio Marchionne , ex amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles (FCA) e Ferrari fino a pochi giorni fa è morto Mercoledì all’età di 66 anni in un centro medico in Svizzera a causa di complicazioni in seguito ad un intervento chirurgico, così come riferito dallo stesso gruppo automobilistico.”Sfortunatamente, quello che temevamo è successo. Sergio Marchionne, uomo e amico, è morto “, ha detto John Elkann, presidente di FCA.

Fiat Chrysler: è morto Sergio Marchionne, addio al super manager che ha salvato la casa automobilistica italiana

Dopo quattordici anni alla guida di Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne, è stato costretto il 21 luglio a consegnare il testimone a Mike Manley, in precedenza il capo della Jeep. Il manager era ricoverato da quasi un mese nell’Ospedale di Zurigo dopo un’operazione alla spalla. Nella sua ultima apparizione pubblica, alla fine di giugno, era sembrato molto stanco.

Nel 2004 Sergio Marchionne è diventato CEO del Gruppo Fiat, che dopo la Grande Recessione ha assunto la maggioranza della partecipazione in Chrysler. L’ex amministratore delegato ha guidato la fusione tra i due gruppi, trasformando due aziende disfunzionali nel settimo più grande produttore al mondo.

Sergio Marchionne ha presieduto la Ferrari, fino a pochi giorni fa. È stato anche presidente dell’Associazione europea dei costruttori di automobili e ha ricoperto posizioni nel consiglio di amministrazione della banca svizzera UBS. “Per molti, Sergio è stato un leader illuminante e un punto di riferimento ineguagliabile”, ha continuato Elkann. “Ci ha insegnato a pensare in modo diverso e avere il coraggio di cambiare”, ha detto il Presidente di Fiat Chrysler parlando dell’ex CEO.

Leggi anche: Marchionne forse diserterà la presentazione dei risultati del secondo trimestre 2018

Fiat Chrysler Sergio Marchionne
Fiat Chrysler: è morto Sergio Marchionne, addio al super manager che ha salvato la casa automobilistica italiana trasformandola nel settimo gruppo automobilistico del mondo

Leggi anche: Fiat Chrysler Melfi in sciopero per il passaggio di Ronaldo alla Juventus

Lascia una recensione

avatar
  Avvisami via email  
Notificami