Patente ritirata? Nemmeno in Europa potrai guidare

Autore:
Danilo Aurilio

Il ritiro della patente impedirà agli automobilisti a cui è stata sottratta la licenza di guida (indipendentemente dai motivi), di poter circolare in tutta Europea, e non soltanto dove è avvenuto lo “stop”, ad esempio in Italia.

Police
Autore: EBSG1879/Pixabay

Nulla da fare per chi è soggetto al ritiro della patente di guida, che dovrà rassegnarsi all’idea di non poter circolare non soltanto in Italia, ma anche in tutta Europa. A peggiorare la condizione, sono i nuovi limiti imposti per far scattare la sospensione della licenza che permette di mettersi alla guida.

Il ritiro della patente può essere previsto anche per coloro che supereranno i limiti di velocità, facendo scattare la sospensione o la perdita della licenza valida a livello “europeo”. Limiti che valgono anche per le aree residenziali dove vige la circolazione massima di 30 km all’ora.

Ci ricorda parecchio i nuovi limiti di Bologna Città 30, dove gli automobilisti già nel primo giorno di applicazione, hanno ricevuto un bel po’ di sanzioni. E oggi il problema sarà riconducibile anche all’eventuale sospensione della patente di guida.

Ritiro patente prima e dopo: che cosa cambierà?

Driver, License
Autore: Skica911/Pixabay

Prima ancora che venissero approvate le novità di cui parleremo, il ritiro della patente veniva previsto soltanto nel territorio in cui era stata ammessa l’infrazione stradale che ha portato a tale conseguenze. A breve invece, la sospensione verrà estesa a qualsiasi Paese dell’Unione Europea.

La polizia stradale che ha constatato l’infrazione e avrà provveduto al ritiro della patente di guida, avrà l’obbligo di darne comunicazione allo Stato, che provvederà a sua volta ad emettere un’ordinanza specifica in cui estende la sospensione a tutti i Paesi UE.

La normativa è stata votata e voluta dal Parlamento europeo, che ha dato l’ok alla proposta avvenuta dalla Commissione EU, con l’obiettivo di migliorare e aumentare la sicurezza stradale, partendo dal principio di sospendere la licenza di guida ed imporre la circolazione anche in tutti gli altri Paesi.

Ritiro della licenza di guida per infrazioni gravi

Il ritiro della carta di circolazione o “di condurre” così chiamata in Svizzera, avviene qualora un vigile constatasse una grave infrazione del Codice della Strada. Nello specifico, si tratterebbe di una pena afflitta a chi viene sospeso a guidare in stato di ebbrezza oppure per aver provocato un sinistro stradale mortale o piuttosto grave.

Ma vi sono anche delle ulteriori novità che potrebbero aggravare la posizione dell’automobilista, una emessa dagli eurodeputati e che prevede la circolazione in strada senza avere la patente di guida, e l’altra arriva direttamente dall’Eurocamera, che fa sì che anche il superamento del limite di 50 km/h e 30 km/h nelle aree residenziali, possa inserirsi nell’elenco delle “infrazioni stradali gravissime“.

Il Parlamento europeo ha fissato un obiettivo nel medio e lungo termine, dove prevede che entro l’anno 2050 possa ottenersi il dato “zero vittime della strada“, incrementando la sicurezza sull’asfalto e ridurre notevolmente il numero di sinistri stradali (che soltanto nel 2022 ammonta va oltre 20 mila).

Tra l’anno 2022 e il 2023, il numero di vittime sulle strade europee è aumentato del +3% (numeri che fanno preoccupare).

Ritiro patente: foto e immagini