Nissan ha intenzione di assecondare la voglia dei clienti europei di acquistare crossover e suv mettendo fine alla sua presenza nel segmento delle berline compatte. La produzione della berlina Pulsar si è conclusa a giugno, secondo un rapporto pubblicato dalla rivista di settore Automotive News. Il modello aveva fatto il suo debutto mondiale nel 2014. Non è rimasto sul mercato abbastanza a lungo da ricevere un lifting di metà ciclo.

Nissan: la casa automobilistica nipponica ha confermato l’addio alla produzione di due berline compatte in Europa

L’azienda giapponese ha dichiarato che ha tagliato la Pulsar in risposta “alla rapida crescita della domanda di Suv e crossover da parte dei clienti europei con conseguente calo delle vendite di veicoli tradizionali”. Gli acquirenti che vogliono un’auto Nissan che non sia un Suv hanno due possibilità: la Leaf tutta elettrica e la minuscola Micra. Tutto il resto della gamma è composto da crossover e SUV.

Nel 2017, Nissan aveva venduto poco più di 25.000 unità del Pulsar in Europa. Lontano, molto lontano dai risultati delle stelle della categoria come la Volkswagen Golf, la Opel Astra o la Ford Focus. Le previsioni iniziali della casa automobilistica nipponica era quella di vendere almeno 60 mila unità della sua auto ogni anno. Dunque anche questo ha consigliato la società di interrompere la produzione dell’auto. La vendita di Pulsar continuerà fino ad esaurimento delle scorte. Stessa cosa avverrà in Russia con la berlina Almera.

Leggi anche: Android Auto è disponibile su diverse nuove vetture di Alfa Romeo, Nissan, Volvo e presto Dacia

Nissan: la casa automobilistica nipponica ha confermato l’addio alla produzione di due berline compatte in Europa, la sua gamma sarà composta quasi solo da Suv

Leggi anche: Nissan ammette la manipolazione nei test sulle emissioni delle auto diesel prodotte in Giappone

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here