I veicoli elettrici diventeranno più economici, e forse addirittura diventeranno meno costosi delle tradizionali auto con motore a combustione interna. Ciò si potrebbe verificare già nel 2024. Questo almeno secondo una ricerca condotta da Morgan Stanley e citata dal capo dei veicoli elettrici di Nissan, Nic Thomas, al seminario Nissan Futures della scorsa settimana a Hong Kong. La ricerca fa presente che i costi delle batterie continueranno a diminuire, mentre il costo dei produttori per garantire che i loro veicoli a combustione interna soddisfino gli standard di emissione sempre più severi continueranno a crescere.


Nissan pensa che nei primi anni del prossimo decennio le sue auto elettriche costeranno quanto quelle a combustione

Attualmente, le batterie per veicoli elettrici costano tra i 210 e i 230 dollari USA per kWh, ma si prevede che il prezzo scenda ulteriormente a circa 100 dollari USA per kWh entro il 2024, secondo la ricerca. Per Nic Thomas già con i veicoli elettrici che la sua azienda sta sviluppando per i primi anni del prossimo decennio questa parità di prezzo tra auto elettriche e auto a combustione si potrebbe verificare. “Questo non significa automaticamente che l’EV sia economico quanto l’auto a benzina più economica che si possa comprare oggi”, ha affermato Thomas. Per questo secondo il dirigente di Nissan ci vorrà ancora un po’ di tempo.

Leggi anche: Nissan svela la nuova versioni di Leaf dopo i ritardi causati dall’arresto di Ghosn

Nissan pensa che nei primi anni del prossimo decennio le sue auto elettriche costeranno quanto quelle a combustione

Leggi anche: Nissan preoccupata dalla Brexit mette in dubbio il futuro del suo stabilimento di Sunderland

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here