Riparte la stagione di MotoGP nel segno di Dovizioso. Non potevano avere avvio migliore i tifosi italiani, la Ducati c’è eccome. Il Gran Premio del Qatar se lo giudica Andrea.

MotoGP, vince Dovizioso

La prima battaglia se la porta a casa Dovizioso, per lui il gradino più alto del podio con un tempo di 0:42:36.902, primo davanti al grande favorito di sempre, Marc Marquez che invece arriva secondo con un ritardo di 0,023. Completa il podio Crutchlow. Eppure, le cose non stanno proprio così. E già, perchè la prima tappa del motomondiale inizia con il giallo.

Al momento infatti la vittoria di Dovizioso è tutta da decidere, visto che Honda, Suzuki e KTM hanno fatto ricorso con una protesta ufficiale che al momento una prima riunione ha respinto, ma che rimane valida per la Corte della Fim che deciderà quindi nei prossimi giorni. Vittoria quindi da considerarsi ancora sub judice.

Ricordiamo che la protesta era nell’aria sin dalle prove di venerdì, ma i team hanno atteso la fine della gara per ufficializzare la loro azione verso gli organi di competenza. Il motivo, per coloro che non avessero seguito la vicenda, riguarda le alette che il team di Borgo Panigale ha posizionato sul forcellone. Pensiamo che alla fine la nuova trovata verrà considerata a norma e inserita quindi nello standard, pronta ad essere emulata anche dagli altri team, ma per dirlo con certezza dovremo ancora attendere la decisione ufficiale della Corte.

Il mondiale di MotoGP si apre subito con il giallo, Dovizioso primo, ma vittoria sub judice

Potrebbe interessarti anche: MotoGP, inizia la nuova stagione, orari del week end

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here