In occasione della nuova edizione del Salone dell’auto di Ginevra 2018 che prenderà il via il prossimo 6 marzo, una delle  maggiori novità dovrebbe essere l’attesa Mercedes-AMG GT Coupè. Il veicolo verrà svelato dopo le numerose foto spia apparse negli ultimi mesi e dopo che la versione concept del veicolo è stata mostrata in occasione della scorsa edizione dell’International Auto Show di Ginevra. Nelle scorse ore nuove foto del prototipo del veicolo sono apparse sul web. Queste mostrano che la vettura di produzione sarà abbastanza simile nello stile al concept mostrato un anno fa.

Mercedes-AMG GT Coupè: ultime foto spia per il modello prima del debutto ufficiale che avverrà a Ginevra

Mercedes-AMG GT Coupè, alla vigilia del suo debutto al Salone di Ginevra, è stata mostrata da Mercedes-AMG attraverso una nuova serie di foto teaser che mostrano più chiaramente la vettura. Questa altri non è che una variante a quattro porte della GT coupé sportiva. Invece di optare per un tradizionale motivo mimetico, Mercedes-AMG  ha preferito puntare ad un corpo nero piatto coperto di fiamme verde brillante.

Il motore dovrebbe essere il V8 turbocharged da 4.0 litri

La parte posteriore della nuova Mercedes-AMG GT Coupè sembra essere un mix tra la nuova Classe CLS e la coupé GT, mentre la parte anteriore assume un aspetto più spigoloso tipico delle nuove vetture di Mercedes come ad esempio la recente Classe A. Il motore almeno inizialmente dovrebbe essere il V8 turbocharged da 4,0 litri del coupé GT ma c’è la possibilità che qualcosa di ancora più potente possa arrivare ad arricchire la gamma dei motori della vettura. La Mercedes-AMG GT Concept ad esempio offriva un sistema ibrido che produceva una potenza totale di 805 cavalli. 

Leggi anche: Tesla Model S supera per vendite in Europa Mercedes Classe S e Bmw Serie 7

Mercedes-AMG GT Coupè
Mercedes-AMG GT Coupè: ultime foto spia per il modello prima del debutto ufficiale che avverrà giorno 6 marzo al Salone dell’auto di Ginevra 2018

Leggi anche: Formula 1, solo tre Power Unit dal 2018, Ferrari preoccupata, Mercedes se la ride

Lascia una recensione

avatar
  Avvisami via email  
Notificami