Arrivano brutte notizie per tutti i fan di Maserati dal Los Angeles Auto Show 2017. Durante una conferenza stampa appositamente organizzata per parlare delle ultime novità relative alla casa automobilistica del tridente, l’amministratore delegato della società che fa parte di Fiat Chrysler Automobiles, Reid Bigland, ha infatti rilasciato alcune dichiarazioni importanti. Le parole di Bigland sono state riportare dal sito “Motor1.com“. Il CEO ha voluto parlare delle voci relative al lancio sul mercato di un nuovo suv di medie dimensioni da parte del brand di Modena, visto il successo commerciale raggiunto in questi anni dal Levante. 

Reid Bigland rinvia a data da destinarsi il nuovo Suv Maserati di medie dimensioni

Reid Bigland ha detto chiaramente che per il momento non c’è nulla di sicuro e che la sua società non ha alcuna fretta di portare sul mercato un simile modello che tra l’altro richiederebbe un esborso economico non indifferente per la sua azienda. Secondo i soliti bene informati in Fiat Chrysler Automobiles vi sarebbe preoccupazione che un simile modello possa pestare i piedi al recente suv del Biscione Alfa Romeo Stelvio. A conferma di ciò arrivano le parole di Reid Bigland che ha detto molto chiaramente che dove Maserati finisce inizia Alfa Romeo. 

Il numero uno di Alfa Romeo e Maserati non vuole che i due brand si pestino i piedi

Questa frase viene interpretata come un modo per dire che per il momento si vuole evitare una concorrenza interna tra i due brand che dunque cercheranno di operare in segmenti diversi del mercato. Questo fa temere a molti che la futura ammiraglia del Biscione, la nuova sportiva 6C e anche il grande Suv possano arrivare sul mercato con grande ritardo rispetto a quanto preventivato inizialmente proprio per evitare che questi veicoli possano fare concorrenza a vetture quali Ghibli, Levante o la futura coupè Alfieri. 

Lascia una recensione

avatar
  Avvisami via email  
Notificami