Marchionne taglia corto, no ad acquisto Ferrari: “voglio solo vincere il mondiale”

Autore:
Ermelinda Gallo
  • Social Media Manager

Smentite, battute, mezze verità e altro ancora. Questo il Marchionne a tutto tondo che ha risposto alle domande dei giornalisti al salone dell’auto di Detroit, soffermandosi in particolar modo verso quelle domande insistenti che lo vogliono prossimo proprietario della Ferrari, quando il suo incarico alla guida di Fca sarà finito.

Marchionne dice no a tutto, o quasi

Sergio Marchionne smentisce categoricamente il suo interessamento all’acquisto della Ferrari e svia la querelle sottolineando l’importanza del prossimo mondiale. Vincere è l’imperativo categorico della casa, non c’è spazio ora per altre distrazioni. A chi poi gli chiedeva quali sono le caratteristiche che deve avere il partner ideale in Fca, il patron della Rossa ha risposto: “Avevamo parlato di abuso di capitale, nessuno ci ha ascoltato: abbiamo intrapreso un’altra strada. Ci siamo creati una realtà americana ed europea: non ho bisogno più di nessuno. Siamo alla pari degli altri: se abbiamo bisogno noi, ne hanno bisogno anche altri. Non ho bisogno di nessuno e di tutti”.

Leggi anche: Ferrari e Intel annunciano accordo per introdurre l’intelligenza artificiale nelle competizioni

Niente partner e niente acquisto della Ferrari. Marchionne smentisce tutto e tutti e se diventare padrone assoluto della Rossa di Maranello è per lui una grande menata, non si può certo dire altrettanto per gli obiettivi futuri, dalle strategie Ferrari all’Alfa Romeo: “Confermiamo gli obiettivi per il 2017 di Fca e confermo in gran misura quelli per il 2018. L’Alfa Romeo? È un lavoro incompiuto, va continuato per far sì che il marchio si affermi a livello internazionale”

Marchionne smentisce le voci che lo vogliono pronto all’acquisto della Ferrari

Leggi anche: Alfa Romeo Sauber non le manda a dire: ‘Non siamo team B di Ferrari’