Fiat Chrysler Automobiles si avvicina a un accordo per vendere la sua filiale di componenti auto ad alta tecnologia, Magneti Marelli, a Calsonic Kansei dopo che l’azienda giapponese ha aumentato la sua offerta, secondo persone che sono a conoscenza delle trattative. Calsonic, un produttore di ricambi per auto di proprietà della società di private equity KKR & Co. e FCA avrebbero raggiunto un accordo provvisorio sul prezzo e potrebbero annunciare un accordo già questo mese. Fiat e KKR starebbero negoziando una valutazione di oltre 5.500 milioni di euro incluso il debito. La transazione potrebbe escludere piccole parti dell’attività di Magneti Marelli, come la divisione che produce paraurti e pannelli di strumenti in plastica.

Magneti Marelli: la società sarebbe ad un passo dalla cessione da Fiat Chrysler a Calsonic Kansei per 5,5 miliardi di euro

Un rappresentante di Fiat chrysler ha rifiutato di commentare. KKR non ha risposto immediatamente alle richieste di commenti. La co-presidente KKR Joseph Bae fa parte del consiglio di amministrazione di Exor, che è l’azionista di maggioranza di Fiat Chrysler. Una fusione dei due produttori di ricambi auto creerebbe un business con oltre 17.000 milioni di dollari di fatturato annuo e circa 65.000 lavoratori da Tokyo a Milano. I colloqui sono iniziati mesi fa quando l’ex direttore esecutivo Sergio Marchionne, morto a luglio, avrebbe dato il via alla trattativa. Il mese scorso FCA ha rifiutato un’offerta in quanto la differenza tra domanda e offerta era ancora superiore al miliardo di euro.

Leggi anche: Fiat Chrysler si aspetta maggiore competitività in produzione dopo l’accordo USMCA

Magneti Marelli: la società sarebbe ad un passo dalla cessione da Fiat Chrysler a Calsonic Kansei per 5,5 miliardi di euro

Leggi anche: FCA: per John Elkann su guida autonoma e auto elettriche la sua società è in prima fila

Lascia una recensione

avatar
  Avvisami via email  
Notificami