Nelle scorse ore è stata svelata la nuova Bmw X1. Lanciata nel 2015, la seconda generazione del SUV tedesco offre oggi un aggiornamento di metà carriera per resistere a una forte concorrenza. Ciò si traduce in alcuni ritocchi estetici, principalmente visibili nella parte anteriore. Il modello adotta nuovi fari adattivi a LED, un paraurti ridisegnato con prese d’aria più grandi e una griglia ingrandita. Nella parte posteriore, le evoluzioni sono meno evidenti e si concentrano sui gruppi ottici. Tra le novità troviamo anche tre nuovi colori della carrozzeria (“Jucaro Beige”, “Storm Bay” e “Misano Blue” per il modello M Sport) e quattro nuovi design dei cerchi.

Non c’è molto da segnalare a bordo. Oltre alle nuove cuciture a contrasto sul cruscotto e ai tre nuovi rivestimenti interni, troviamo la stessa cabina della precedente X1 . Uno schermo da 6,5 ​​pollici è montato di serie. Sono disponibili anche altri due schermi da 8,8 e 10,25 pollici. Dal punto di vista meccanico, la BMW offre ancora un’ampia gamma di motori a benzina a tre e quattro cilindri e diesel, a seconda della versione, una trasmissione manuale a sei rapporti o una trasmissione automatica a 7 e 8 velocità, in trazione anteriore o trazione integrale. Le potenze vanno attualmente da 116 a 231 CV (versione 25i con Steptronic8, da 0 a 100 km / h in 6,5 secondi).

Ma la grande novità sotto il cofano è rappresentata dal debutto di un motore ibrido plug-in senza precedenti. Chiamato 25 °, questa declinazione completerà la gamma solo nel 2020 (inizio della produzione a marzo). Tuttavia, combinerà un motore a benzina da 125 cv, un’unità elettrica da 95 cv e una batteria di nuova generazione da 9,7 kWh per una autonomia di oltre 50 km, un consumo di 2,0 l / 100 km e emissioni di CO2 limitate a 43 g / km. La nuova BMW X1 sarà lanciata nell’estate 2019.

Leggi anche: Bmw dà il suo addio al CEO di Mercedes-Benz Dieter Zetsche con molta ironia

Nuova Bmw X1: mostrata ufficialmente nelle scorse ore la nuova versione dopo l’aggiornamento di metà carriera

Leggi anche: BMW e Microsoft svilupperanno una piattaforma comune per l’interazione vocale

Leggi anche: Bmw utilizzerà la tecnologia DXC per accelerare lo sviluppo della guida autonoma

Lascia una recensione

avatar
  Avvisami via email  
Notificami