In arrivo la macchina volante, il sogno dell’essere umano

Autore:
Maira Monetti

L’idea di un’auto volante affascina le persone da anni, da quando i veicoli furono progettati per imitare le linee degli aerei da combattimento negli anni 50. L’Alef Model A e altri progetti ambiziosi hanno permesso alla macchina volante di passare dalla fantascienza alla realtà.

Alef-Model-A
Foto by Alef

Il disegno dell’Aleph Model A è iniziato nel 2015 ed è diventato realtà con il supporto di alcuni investitori (per esempio Tim Draper, noto per aver sostenuto la Tesla e Elon Musk ). Grazie ad un finanziamento di 3 milioni di dollari, l’Alef Model A è diventato un progetto tangibile.

È possibile già pre-ordinare la macchina volante dell’Alef Model A

Alef-Model-A
Foto by Alef

Le prevendite della Alef Model A sono già state un enorme successo, oltre 440 clienti hanno accettato di spendere i 300.000 dollari per acquistare la prima macchina volante di serie. Ma la produzione non è prevista fino al 2025.

Nonostante le caratteristiche innovative dell’Alpha Model A, ci sono alcune limitazioni di cui tenere conto. L‘autonomia su strada è di 320 km, che scende a meno di 180 km in volo. Alef sta sviluppando una variante alimentata a idrogeno in merito alla macchina in questione, che promette una maggiore autonomia.

Inoltre, nel 2035 è previsto il lancio sul mercato di un altro modello. Esso sarà progettato per quattro persone e avrà un’autonomia di volo di circa 500 km/h e su strada di oltre 350 km/h. Ad un prezzo di soli 35.000 dollari, questa futuristica macchina volante è incredibilmente conveniente e offre una nuova prospettiva sul futuro delle automobili.

Portare su strada veicoli in grado di decollare, atterrare e muoversi verticalmente attraverso lo spazio aereo richiede un quadro giuridico scrupoloso e abbastanza complesso. Lo sviluppo di leggi, al fine di garantire la massima sicurezza delle auto volanti e regolare il traffico aereo urbano sarà veramente difficile. Oltretutto, l’integrazione dei veicoli in questione, nel trasporto urbano, richiederà la considerazione delle infrastrutture esistenti. Si dovranno dunque costruire piattaforme di decollo e atterraggio molto sicure e funzionali, e sviluppare sistemi di controllo del traffico aereo altamente coordinati. Tutto questo richiederà molto denaro da parte delle autorità e delle imprese competenti.

Appunti da definire prima di “mettere in campo” l’auto volante

Aerei
Photo by garten-gg – Pixabay

Alef Aeronautics è un’azienda automobilistica e aerospaziale con sede negli Stati Uniti, ed è la prima impresa ad aver ideato l’automobile volante.

Prima di “mettere in campo” tale veicolo però, ci sono diversi punti da definire. Secondo quanto affermato dall’azienda stessa, esistono ancora molte sfide tecnologiche da affrontare e risolvere. Infatti ci sono alcuni componenti che sono necessari ma che sfortunatamente non esistono. Tra le diverse opzioni, si necessita di un motore con una combinazione di potenza sufficiente per far volare la vettura, ma che al contempo sia anche leggero, sicuro ed affidabile.

Inoltre, va considerato il tema della sicurezza, infatti per ottenere l’approvazione in merito alla circolazione stradale, la Model A dovrà soddisfare precisi standard di resistenza e solidità. Questi standard, tuttavia, entrano in conflitto con i requisiti di leggerezza e flessibilità richiesti per un aeromobile.

Insomma, l’auto del futuro ci aspetta. La tecnologia sta facendo sempre di più passi da gigante.