Guida autonoma a Torino, partono i test anche in Italia

Autore:
Ermelinda Gallo
  • Social Media Manager

Torino è da sempre capitale dell’auto in Italia, ora con i test a guida autonoma la giunta comunale Appendino ha aggiunto un altro importante tassello a quella che è indubbiamente una missione per molte case automobilistiche. La guida autonoma nel nostro paese partirà quindi dal capoluogo piemontese.

Guida autonoma a Torino

L’obiettivo è quello di sperimentare i test per le vie della città il prima possibile. Ieri siglato l’accordo tra la sindaca Appendino e le aziende Fca, General Motors e Italdesign Giugiaro. L’accordo coinvolge anche l’Università e il Politecnico, oltre che Anfia, Unione Industriale, 5T, Tim e Open Fiber, queste ultime risulteranno essere fondamentali per la creazione di quelle infrastrutture atte a reggere tutta la tecnologia che c’è dietro le auto a guida autonoma.

Potrebbe interessarti anche: Guida autonoma, l’Arizona dice basta a Uber, test interrotti

Non si tratta infatti soltanto di tecnologia applicata alla guida autonoma in senso stretto, ma anche di una serie di tecnologie di supporto che vanno a creare appunto quelle infrastrutture che reggono tutto lo scenario. Connettività, catalogazione dati e algoritmi per decifrarli. Intanto, mentre si attende l’autorizzazione del Ministero dei Trasporti, si fanno già ipotesi sui tempi, i quali non saranno certamente brevi.

L’obiettivo della giunta torinese è comunque quello di riuscire ad abbattere certe procedure antiquate che il sistema italiano purtroppo ancora prevede. Riuscire a risolvere queste faccende amministrative in tempi brevi sarebbe il massimo, poiché il progetto deve attivarsi e muoversi con i ritmi dell’innovazione tecnologica e non della burocrazia nostrana. Torino però non si ferma qui. Come ha spiegato l’assessora Paola Pisano, l’obiettivo è quello di raccogliere anche la collaborazione di coloro che sono interessati nel progetto.

Anche in Italia partono i test sulle auto autonome

Potrebbe interessarti anche: Guida autonoma, il Gruppo PSA accelera verso la tecnologia ADAS