Anno interlocutorio in casa Red Bull, anche perché il mondiale di Formula 1 si avvia verso una facile vittoria di Hamilton. Ma non è solo lo strapotere della Mercedes a ridimensionare i piani di Horner.

Formula 1, Red Bull ridimensionata

Parlare di ridimensionamento non è del tutto corretto, è lo stesso Horner a precisare infatti che quest’anno Red Bull non ha mai avuto ambizioni di vincere il titolo. L’obiettivo del team della bevanda energetica è tornare il prima possibile ai grandi livelli del passato, ma al momento il gap dalle due big è enorme e quindi l’unico vero obiettivo di quest’anno è ridurre questo gap. Solo successivamente si potrà poi parlare di corsa al titolo.

28 aprile GP Azerbaijan Baku

12 maggio GP Spagna Barcellona

26 maggio GP Monaco Monaco

9 giugno GP Canada Montreal

23 giugno GP Francia Le Castellet

30 giugno GP Austria Spielberg

14 luglio GP Gran Bretagna Silverstone

28 luglio GP Germania Hockenheim

4 agosto GP Ungheria Budapest

1 settembre GP Belgio Spa

8 settembre GP Italia Monza

22 settembre GP Singapore Singapore

29 settembre GP Russia Sochi

13 ottobre GP Giappone Suzuka

27 ottobre GP Messico Citta’ del Messico

3 novembre GP USA Austin

17 novembre GP Brasile San Paolo

1 dicembre GP Abu Dhabi Yas Marina

Formula 1, la Red Bull non ci crede

Potrebbe interessarti anche Formula 1, Ferrari malissimo, così non può andare

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here