Il futuro di Fiat Tipo è meno scontato del previsto dopo le parole rilasciate dal numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Sergio Marchionne, al Salone dell’auto di Ginevra 2018. Il CEO di FCA ha parlato del futuro ridimensionamento del brand Fiat in Europa. La casa automobilistica di Torino concentrerà i suoi sforzi solo ed esclusivamente nei segmenti di mercato in cui i suoi veicoli si comportano meglio. Marchionne in particolare ha citato Fiat Panda, 500 e 500X.

Fiat Tipo: il suo futuro non è così scontato nonostante il successo commerciale

Per quanto riguarda invece la nuova Fiat Tipo, nonostante l’evidente successo commerciale che il veicolo ha dimostrato sin dal primo giorno che ha messo piede sul mercato, Marchionne ha qualche perplessità. Infatti il segmento C di mercato secondo il CEO è difficile in quanto è ricco di concorrenti e inoltre i margini di guadagno sono piuttosto risicati. Marchionne si è detto dunque meno innamorato del progetto Tipo rispetto a quello di 500, Panda o 500X. 

Qualche indizio sul futuro di Tipo potrebbe arrivare il prossimo 1 giugno, quando Marchionne parlerà a Balocco

Anche sul futuro di Fiat Tipo sicuramente maggiori dettagli li avremo in occasione dell’Investor Day che si terrà a Balocco il prossimo 1 giugno 2018. In quella data l’amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles svelerà il futuro piano industriale del suo gruppo nei prossimi 5 anni. Sappiamo già che nei prossimi anni grande spazio sarà dato a Suv e Crossover. Inoltre importanti dichiarazioni verranno effettuate sulle nuove tecnologie.

Leggi anche: Fiat Chrysler Automobiles vuole replicare con Ram in America Latina quanto ottenuto con Jeep

Fiat Tipo
Fiat Tipo: il suo futuro non è così scontato nonostante il successo commerciale, Sergio Marchionne sembrerebbe puntare su altri segmenti

Leggi anche: Fiat Chrysler Automobiles: ecco cosa ha detto Sergio Marchionne a Ginevra su Jeep, diesel e nuove tecnologie

Lascia una recensione

avatar
  Avvisami via email  
Notificami