Nelle ultime ore nel mondo dei motori torna alla ribalta la possibilità che il gruppo Fiat Chrysler possa fondersi con un altra importante azienda nel settore automotive. Dopo le voci su General Motors e dopo le indiscrezioni di questa estate a proposito di alcuni fantomatici gruppi cinesi, si torna a parlare di Volkswagen.
Già nei mesi scorsi una battuta di Sergio Marchionne aveva acceso i riflettori su questa possibilità. Secondo alcune fonti giornalistiche, tutte le voci trapelate negli scorsi mesi per quanto riguarda la possibile cessione o fusione di FCA, sarebbero state degli escamotage per allontanare i sospetti da quella che è in realtà la vera trattativa che da molti mesi ormai Sergio Marchionne starebbe portando avanti.

L’attuale presidente di Seat, Luca De Meo, sarà il nuovo amministratore delegato di Fiat Chrysler nel 2019?

Ci riferiamo naturalmente all’accordo tra Fiat Chrysler e Volkswagen che arriverebbe nel 2019. Secondo il quotidiano della CEI “Avvenire” sarebbe già stato deciso il futuro amministratore delegato del nuovo gruppo che proprio nel 2019 vedrà l’addio di Sergio Marchionne. A quanto pare si potrebbe trattare dell’attuale presidente di Seat Luca De Meo. Il dirigente ha già un passato in FCA essendo stato CEO di Fiat e avendo lavorato anche in Abarth, Alfa Romeo e Lancia. 
Una fusione tra i due gruppi porterebbe vantaggi ad entrambi. Volkswagen tornerebbe ad essere il primo produttore al mondo nel settore auto superando nuovamente i nippo francesi di Renault/Nissan/Mitsubishi, inoltre la casa tedesca rafforzerebbe la sua posizione nel mercato auto americano. FCA potrebbe accedere alle tecnologie del gruppo tedesco in particolare per quello che concerne guida autonoma e auto elettriche.

Il titolo di FCA perde valore in Borsa

Al momento le indiscrezioni non hanno trovato ne conferme ne smentite da parte dei due grossi gruppi. Al mercato però la notizia non sembra essere piaciuta molto. Oggi infatti il titolo ha perso il 4 per cento del suo valore. Vi aggiorneremo naturalmente non appena arriverà qualche novità interessante su questa nuova clamorosa indiscrezione che riguarda il gruppo Fiat Chrysler Automobiles.

Lascia una recensione

avatar
  Avvisami via email  
Notificami