Rabbia, amarezza, delusione. L’ultimo GP di Formula 1 in Germania pesa tantissimo sulle spalle della Ferrari. Vettel va a sbattere, per fortuna in maniera blanda, contro i cartelloni e dice addio alla tappa. Vince Mercedes.

Formua 1, per colpa di chi?

Al ritmo di Zucchero, puntiamo il dito contro i due piloti, sembra infatti unanime il verdetto degli esperti a due giorni dal fattaccio. Vettel si avvia alla vittoria del GP, successo che avrebbe fatto volare la Ferrari e messo un certo gap sui rivali, certo non incolmabile, ma comunque importante. Avremmo probabilmente parlato di prima vera fuga. Invece, il tedesco non sterza (problemi all’auto senz’altro, questo non ci piove) e va out.

Potrebbe interessarti anche: Formula 1, suicidio Vettel nel finale, trionfo inaspettato per Hamilton

Le colpe della Ferrari vanno imputate anche a Raikkonen, incapace di evitare la doppietta della Mercedes. Non solo Hamilton infatti, autore di una prova encomiabile, partito dalla 14esima posizione, ma anche Bottas raggiunge il podio. con il finlandese che termina quindi soltanto terzo. Un vero e proprio disastro se pensiamo che invece pochi giri prima erano le rosse a poter centrare la doppietta. Ora la situazione in classifica è completamente capovolta.

Ora cambia il mondiale di Formula 1, ne sono perfettamente coscienti anche in casa Ferrari. A Maranello comunque non si perde l’ottimismo, anche se al momento gli interessi vanno rivolti anche alla parte dirigenziale, con annesse le giuste preoccupazioni verso lo stato di salute di Marchionne. Non si fa invece prendere dai facili entusiasmi Mercedes che continua a rimanere concentrata verso il grande obiettivo.

Mondiale di Formula 1 cambia padrone dopo harakiri di Vettel

Potrebbe interessarti anche: Formula 1, i problemi di McLaren sono strutturali

Lascia una recensione

avatar
  Avvisami via email  
Notificami