Ferrari 488 GTO: ecco le ultime informazioni trapelate

Autore:
Massimiliano Grimaldi
  • Direttore responsabile

Al Salone dell’auto di Ginevra 2018 che si svolgerà nel corso del prossimo mese di marzo dovremmo finalmente fare la prima conoscenza con una vettura particolarmente attesa. Ci riferiamo naturalmente alla futura Ferrari 488 GTO che a quanto pare sarà svelata proprio durante la kermesse in terra elvetica. Precisiamo che il nome ufficiale di questa super car non è stato ancora svelato anche se molto probabilmente il cavallino rampante alla fine rispolvererà per l’occasione la sigla GTO. 

Ferrari 488 GTO: la futura super car del cavallino rampante sarà svelata al Salone auto di Ginevra 2018

Secondo le ultime indiscrezioni, la futura Ferrari 488 GTO si caratterizzerà per la presenza del più potente motore V8 mai realizzato a Maranello. Il motore infatti dovrebbe garantire alla vettura una potenza complessiva di oltre 700 cavalli. Si dice anche che l’auto rispetto alla sua versione normale sarà molto più leggera. Questo verrà fatto per migliorare l’aerodinamica e le prestazioni del veicolo che dunque garantirà altissime performance a chi si metterà alla sua guida.

Cofano, bumper anteriore e posteriore e anche lo spoiler saranno in fibra di carbonio

Questo avverrà grazie alla presenza di numerosi componenti in fibra di carbonio. Tra questi segnaliamo cofano, bumper anteriore e posteriore e anche lo spoiler. Anche i cerchi delle ruote, sempre secondo i soliti bene informati, verrebbero alleggeriti di oltre il 40 per cento. Nelle prossime settimane maggiori informazioni sul nuovo modello di Ferrari dovrebbero emergere dal mondo dei motori. Vi aggiorneremo naturalmente non appena trapeleranno nuovi dettagli.

Leggi anche: Ferrari e Intel annunciano storico accordo per introdurre l’intelligenza artificiale nelle competizioni

Ferrari 488 GTO
Ferrari 488 GTO: la futura super car del cavallino rampante sarà svelata al Salone auto di Ginevra 2018, ecco le ultime indiscrezioni trapelate dal web nelle scorse ore

Leggi anche: Formula 1, che botta per Kimi Raikkonen: Greenwood se ne va, rivoluzione in casa Ferrari