Il primo trimestre del 2019 non verrà certamente ricordato come uno dei periodi migliori per il gruppo FCA. La società italo americana infatti ha visto diminuire le sue immatricolazioni in Europa di poco oltre il 10 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Si tratta di un risultato non particolarmente felice per la società del numero uno Mike Manley. Si spera naturalmente che nei prossimi mesi le cose possano cambiare radicalmente per Fiat Chrysler Automobiles.

FCA: il gruppo italo americano perde terreno in Europa con un calo del 10,6 per cento nel primo trimestre

FCA ha raggiunto quota 259 mila unità vendute in Europa contro le circa 290 mila unità immatricolate lo scorso anno nello stesso periodo. Per effetto di questo risultato la quota di mercato passa dal 6.8% del primo trimestre del 2018 ad appena il 6.3%. Per quanto riguarda i singoli brand male Fiat che perde il 14 per cento con 179 mila unità. Malissimo Alfa Romeo che perde il 40,7 per cento rispetto allo scorso anno con poco più di 14 mila unità.

Sempre a proposito di FCA crescono nel primo trimestre dell’anno Jeep che con 46 mila unità immatricolate aumenta dell’11,4 per cento e Lancia che con 18 mila consegne cresce del 35 per cento. Infine segnaliamo che in Italia il gruppo Fiat Chrysler Automobiles ha perso il 16 per cento con 132 mila unità vendute.

Leggi anche: Fiat Chrysler a breve potrebbe annunciare la seconda generazione di Chrysler Pacifica

FCA
FCA: il gruppo italo americano perde terreno in Europa con un calo del 10,6 per cento nel primo trimestre del 2019 rispetto allo scorso anno

Leggi anche: Fiat Chrysler Melfi: prorogata la solidarietà, in autunno primi modelli ibridi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here