Fiat Chrysler Automobiles ha registrato un aumento delle vendite negli Stati Uniti a maggio 2019 rispetto allo stesso mese dello scorso anno. La casa automobilistica n. 4 negli Stati Uniti, ha registrato un aumento del 2,1 per cento delle vendite a 218.702 veicoli, poiché la domanda di pickup leggeri e pesanti è rimasta sostenuta. “Su base annua abbiamo aumentato i nostri prezzi medi delle transazioni di oltre 3.000 dollari USA per veicolo e siamo comunque riusciti a ottenere notevoli aumenti delle vendite”, ha dichiarato il direttore delle vendite USA di FCA, Reid Bigland.

FCA: il gruppo italo americano ha visto aumentare del 2 per cento rispetto allo scorso anno le vendite a maggio in USA

In FCA, la crescita delle vendite dei marchi Ram e Dodge ha contribuito a compensare il calo delle vendite di Jeep e Chrysler. Le vendite del marchio Jeep sono diminuite del 7,7%, con un calo del 2% di Wrangler e del 27% nelle vendite di Cherokee, compensati dalla crescita del 18% nelle vendite di Grand Cherokee. Le vendite di Ram P / U sono aumentate del 33%. All’interno di Chrysler, le vendite di Pacifica sono calate del 26%. Per quanto riguarda Alfa Romeo, segnaliamo un calo del 34 per cento rispetto al mese di maggio del 2018. Per la casa automobilistica milanese questo è l’ennesimo calo del 2019 negli Stati Uniti. Molto male anche il brand Fiat che con circa 4 mila unità vendute in tutto il 2019 in USA ha perso il 39 per cento rispetto allo scorso anno.

Leggi anche: Fiat Chrysler Automobiles e Renault: l’accordo sarà annunciato la prossima settimana?

FCA
FCA: il gruppo italo americano ha visto aumentare del 2 per cento rispetto allo scorso anno le vendite a maggio in USA grazie agli ottimi exploit dei marchi Ram e Dodge

Leggi anche: Fiat Chrysler Automobiles: il gruppo italo americano annuncerà a breve la realizzazione di una nuova fabbrica in Brasile

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here