Come conservare i pneumatici in cantina e garage: come fare

Autore:
Lorenzo Renzulli

Quando si cambiano gli pneumatici, al momento del cambio di stagione, spesso si conservano quelli precedentemente montati e in genere questi vengono posizionati in una cantina o in garage, ecco come fare per evitare che nei giro di pochi mesi possano rovinarsi.

Conservazione pneumatici in cantina
Photo by New Africa – Shutterstock

Se finita l’estate vogliamo rimontare le gomme che avevamo levato ad inizio stagione, potremo di certo farlo, a patto però di averle conservate a dovere. La cosa è meno scontata di quanto possa inizialmente sembrare, specie se non si è degli esperti.

Se si conservano gli pneumatici in cantina o in un garage, ci sono alcuni accorgimenti che consentono di poterli poi rimontare senza nessun particolare problema, eccone alcuni tra i più importanti da conoscere.

Una errata conservazione delle gomme dell’auto rischia infatti di portare a doverle buttare al momento di rimontarle, avendo perso di fatto tempo, spazio e certo non ultimo un bel po’ di denaro.

Cosa fare prima di conservare gli pneumatici in cantina e garage

Conservazione pneumatici in cantina
Photo by J. Lekavicius – Shutterstock

Prima di conservare gli pneumatici, andrebbe sempre eseguita una pulizia accurata degli stessi e un’ispezione per individuare eventuali danni o problemi, che andranno debitamente affrontati.

Si devono lavare gli pneumatici accuratamente, semplicemente con acqua e un sapone neutro. Così da rimuovere fango, polvere e macchie d’olio al fine di prevenire la corrosione.

Controllare gli pneumatici è importante per trovare eventuali tagli, ammaccature o oggetti estranei intrappolati nel battistrada, che andranno rimossi. Se si trovano danni significativi, si potrà optare per la riparazione o per la sostituzione, quindi si potrà eventualmente evitare la conservazione, risparmiando spazio in cantina o garage.

Conservazione pneumatici in cantina e garage: consigli utili

La luce solare diretta può causare un precoce e rilevante deterioramento degli pneumatici, compresa la rottura prematura del materiale di cui è composto il loro battistrada. Se si conservano le gomme in garage queste andrebbero sempre coperte con dei teli o dei sacchetti opachi.

Sarà bene coprire ciascun pneumatico con una copertura opaca o inserirlo in un sacchetto di plastica che offre adeguata protezione dai raggi UV dannosi.

Anche le temperature estreme possono danneggiare gli pneumatici. Sarà importante conservarli in un ambiente con una temperatura moderata e costante.

Se si opta per una cantina o garage, sarà preferibile un ambiente ventilato e con una temperatura sempre compresa tra i 15 e i 25°C per evitare che gli pneumatici si surriscaldino o diventino fragili a causa del freddo eccessivamente severo e intenso.

Le gomme andranno posizionate in modo che non siano a contatto diretto con il pavimento e lontane da prodotti chimici, come solventi, oli o lubrificanti.

In fine, se gli pneumatici verranno conservati per un lungo periodo, sarà bene ruotali leggermente ogni due o tre mesi per evitare che si deformino. Non vanno comunque mai sottoposti a dei carichi.

Se si hanno più set di pneumatici, etichettarli in modo da sapere a quale veicolo appartengono o in quale stagione dovrebbero essere montati aiuterà molto a gestirli sempre a dovere, facendo risparmiare anche non poco tempo. Seguendo questi pochi semplici consigli si potranno conservare gli pneumatici in cantina o garage in modo sicuro ed efficiente, mantenendo a lungo nel tempo le loro caratteristiche e prestazioni originarie.