Bosch e guida autonoma, raggiunto il livello 2 per le Maserati

Autore:
Ermelinda Gallo
  • Social Media Manager

Ci sarà ancora molto, moltissimo da lavorare per Bosch, che sta ora raggiungendo appena il livello 2 di guida autonoma con le sue Maserati Ghibli, Levante e Quattroporte MY2018. Se consideriamo che il massimo a cui ambire è il livello 5, ci accorgiamo che l’azienda dovrà ancora fare un bel po’ di strada.

Guida autonoma, anche Bosch a lavoro

Il viaggio è impervio e ricco di sorprese, quello della guida autonoma è ormai un itinerario a cui tutti vogliono prendere parte. L’azienda tedesca sta utilizzando per questo progetto la Bosch highway assist che combina Acc Stop & Go e Lane centering. Tale tecnologia regolerà velocità, accelerazione e frenata. Si tratta quindi di guida autonoma complementare al guidatore, affiancherà cioè il pilota in autostrada, ben lungi dunque dall’essere quel tipo di self driving car che abbiamo seguito in questi ultimi tempi e che ambiscono a raggiungere il livello 5, ovvero la guida completamente autonoma, senza alcun intervento da parte dell’uomo in veste di pilota, semmai come semplice supervisore in remoto.

Leggi anche: Huawei guida una Porsche con il Mate 10 Pro

Sensore radar, camera e GPS permettono il funzionamento di questa tecnologia sviluppata dalla società tedesca, ma che vede ancora l’uomo elemento imprescindibile. Il radar in questione agisce sulla regolazione della distanza, direzione, velocità e monitoraggio del traffico fino ad una velocità di 145 km/h e una distanza di 200 metri. Il veicolo che precede l’auto fa da trainante, la parziale guida autonoma segue infatti l’andamento del mezzo davanti, accelerando e decelerando a seconda dell’andatura dello stesso. Come dicevamo, un pilota umano rimane indispensabile per la supervisione in loco, e nel caso interviene assumendo il pieno controllo del veicolo.


Bosch e guida autonoma, raggiunto il livello 2 per le Maserati
Guida autonoma, Bosch porta tre auto di Maserati al livello 2

Leggi anche: Guida autonoma, in due video Volvo spiega come sarà il futuro delle nostre strade