Le vendite di veicoli a marchio BMW sono aumentate del 2,3% ad aprile, con un totale di 171.154 consegnati ai clienti in tutto il mondo nel mese. Nonostante i vari venti contrari che colpiscono attualmente l’industria automobilistica, BMW ha raggiunto in aprile una crescita delle vendite in controtendenza nei suoi quattro maggiori mercati di vendita e cioè Cina, Stati Uniti, Germania e Regno Unito. Il marchio è leader del segmento premium negli Stati Uniti nell’anno fino ad oggi e ad aprile il marchio tedesco ha visto crescere la sua quota di mercato sia in Germania che nel Regno Unito.

Nonostante l’attuale contesto competitivo del mercato globale e alcuni altri ostacoli, il BMW Group prevede un aumento dello slancio man mano che l’anno avanza. L’azienda continua a seguire la sua strategia di prioritizzazione della redditività prima del volume. Le vendite del marchio MINI invece sono diminuite rispetto allo scorso anno. Le consegne nell’anno fino ad oggi sono state 109.443 (-3,7%) mentre le vendite di aprile sono scese del 9,9% a 24.623. In totale il gruppo bavarese considerando i suoi 3 marchi ha totalizzato 196.179 immatricolazioni portando il totale da inizio anno a 801.520 / + 0,2%. 

Leggi anche: BMW e Microsoft svilupperanno una piattaforma comune per l’interazione vocale

Bmw
Bmw: ecco come sono andate le vendite ad aprile in tutto il mondo per la casa automobilistica bavarese rispetto allo scorso anno

Leggi anche: Bmw utilizzerà la tecnologia DXC per accelerare lo sviluppo della guida autonoma

Lascia una recensione

avatar
  Avvisami via email  
Notificami