Auto del futuro: la rivoluzione potrebbe arrivare prima del previsto

Autore:
Massimiliano Grimaldi
  • Direttore responsabile

Secondo un dossier del The Boston Consulting Group l’auto del futuro potrebbe arrivare prima del previsto. Entro un decennio infatti potremmo assistere al repentino cambiamento delle abitudini di clienti e produttori. Con l’arrivo delle prime vetture elettriche, connesse e a guida autonoma tutto potrebbe cambiare. Entro il 2030 secondo la ricerca il 25 per cento dei km percorsi negli USA da vetture sarà effettuato da veicoli a guida autonoma. Le auto saranno sempre più connesse e verranno condivise dagli utenti che così vedranno ridurre i costi di viaggio di almeno un 60 per cento.

Le auto del futuro saranno elettriche, connesse e a guida autonoma, la rivoluzione è vicina

Le case automobilistiche se vogliono sopravvivere si dovranno adeguare ai nuovi trend fornendo vetture adeguate ai propri clienti. Anche compagnie assicurative e stazioni di servizio dovranno fare altrettanto e adeguare il proprio business ai notevoli cambiamenti che presto potrebbero arrivare nel mondo dei motori. Il numero di auto venduto tra dieci anni dovrebbe rimanere lo stesso di oggi solo che queste saranno in gran parte vetture autonome, connesse ed elettriche.

Anche la politica dovrà fare la sua parte

Ovviamente per favorire questa rivoluzione anche gli ordinamenti dei vari stati dovranno fare la loro parte. Questi infatti si dovranno adeguare e garantire che tali novità, che miglioreranno la vita delle persone riducendo i costi e il numero degli incidenti, possano prendere piede il più velocemente possibile.

Leggi anche: La guida autonoma salverà mezzo milione di vite all’anno, ma i dubbi rimangono

Le auto del futuro saranno elettriche, connesse e a guida autonoma, la rivoluzione potrebbe avvenire entro un decennio secondo una ricerca del Boston Consulting Group

Leggi anche: Google e Uber: le due celebri aziende in guerra per la guida autonoma, le due big sono già in tribunale