Auto abbandonata in strada: come comportarsi per farla rimuovere

Autore:
Federica Ghionna

In questa guida relativa ai veicoli abbandonati, acquisiremo la capacità di identificarli e di segnalarli in modo appropriato. Esploreremo anche le ragioni per cui la loro gestione risulta più complessa di quanto si possa inizialmente immaginare.

Auto, Abbandonata
Photo by PublicDomainPictures – Pixabay

Il problema delle auto abbandonate è molto diffuso in Italia. Basta guardarsi in torno per vedere come le città siano invase. Ma cosa possiamo fare per evitare che le vetture restino sulla strada? È davvero così complesso intervenire per rimuoverle?

Come saper riconosce le automobile abbandonate

Prima di poter intervenire, è bene essere sicuri di saper riconoscere un’auto abbandonata. Infatti, secondo quanto stabilito dalla legge italiana, per considerarsi tale una macchina deve avere tutta una serie di caratteristiche. Vediamole insieme nel dettaglio:

  • Sprovvista di targa
  • Priva di parti fondamentali, come ad esempio il motore
  • Posizionata in un’area pubblica

Come possiamo comportarci in caso di auto abbandonata

Adesso che sappiamo quali sono i requisiti che identificano un’auto abbandonata in Italia, capiamo bene perché le nostre città ne sono piene. Tuttavia, questo non significa che non si possa agire quando ci troviamo di fronte ad una situazione sospetta.

Proviamo a fare maggiore chiarezza esaminando insieme le situazioni più comuni in cui ci si potrebbe trovare e come procedere per risolverle.

Auto, Abbandonata
Photo by dmarr515 – Pixabay

Auto abbandonata con targa

Come abbiamo visto solo le macchine senza targa possono considerarsi abbandonate. Ma cosa fare se l’auto in questione ha ancora la targa? In questo caso sarebbe bene mettersi in contatto con la Polizia municipale al fine di verificare lo stato del veicolo o se, ad esempio, vi sia stato denunciato il furto.

Se, però, l’auto con targa è in regola con i pagamenti assicurativi e non crea alcun tipo di intralcio, potrà rimanere ferma nel punto in cui si trova.

Auto abbandonata in zona privata

Se invece l’automobile non si trova in zona pubblica bensì in una privata la situazione cambia notevolmente. Infatti, secondo quanto disciplinato dall’art. 192 del Testo Unico Ambientale, l’abbandono e il deposito incontrollato di rifiuti sul suolo è vietato, così come l’immissione di rifiuti di ogni genere, allo stato solido o liquido.

Quindi, quando un’auto viene abbandonata su una proprietà privata, assume la stessa natura di un “rifiuto”. Nel caso in cui il proprietario non si presenti per rimuovere l’auto e ripristinare lo stato originario del luogo, sarà responsabilità del Sindaco emettere un’ordinanza per la sua rimozione.

In sintesi, quando si verifica un abbandono in un’area privata, è necessario seguire una procedura amministrativa.

Veicolo abbandonato senza proprietario

In alcuni casi, persino la Polizia municipale non riesce a identificare il proprietario effettivo del veicolo abbandonato. In queste situazioni, si fa riferimento al Decreto Ministeriale numero 460 del 22 ottobre 1999 emanato dal Ministero dell’Interno per determinare le azioni da intraprendere.

In pratica, quando si tratta di un’auto abbandonata in un luogo pubblico e non è possibile stabilire chi ne sia il proprietario, gli agenti delle forze dell’ordine redigono un verbale di constatazione e verificano se il veicolo sia stato rubato. Successivamente, lo trasportano in un centro di raccolta e, se nessuno lo reclama entro 60 giorni, procedono con la rottamazione del veicolo.