Aston Martin ha annunciato lo sviluppo della sua prima auto completamente elettrica che si chiamerà Rapide E. La nuova supercar elettrica sarà costruita nello stabilimento di St Athan. Questo centro di lavoro è servito ai suoi tempi come base per le forze aeree dell’esercito britannico. Ora è nella fase finale per diventare l’impianto di produzione che ospiterà i modelli più esclusivi che in futuro il famoso brand di lusso lancerà sul mercato.

Aston Martin Rapid E primo modello elettrico del brand inglese sarà prodotta il prossimo anno in Galles

Insieme al Rapide E, il nuovo impianto ospiterà anche la produzione della futura DBX, il crossover che arriverà sul mercato in un paio d’anni. Inoltre, anche i modelli Lagonda saranno realizzati all’interno di tale stabilimento. “L’Aston Martin si considera il futuro leader delle tecnologie a emissioni zero e sono lieto che St Athan sia la nostra casa per l’elettrificazione, sia per Aston che per Lagonda”, ha dichiarato Andy Palmer, presidente del famoso marchio inglese.

Una volta completata la costruzione dell’impianto, Aston Martin svilupperà i primi muli per i test del crossover DBX. Nello stabilimento troveranno circa 750 persone. Tuttavia, non tutti i veicoli costruiti in fabbrica saranno elettrificati, ma entro la metà del prossimo decennio l’azienda stima che offrirà almeno una variante con questa tecnologia in tutti i suoi modelli. La produzione di Rapide E prenderà il via nel 2019. La vettura sarà prodotta in edizione limitata di soli 155 modelli.

Leggi anche: Chevrolet Corvette ZR1: imminente il debutto della versione con motore in posizione centrale

Aston Martin Rapid E è il nome del primo modello elettrico del brand inglese la cui produzione partirà il prossimo anno in Galles

Leggi anche: Aston Martin DBS Superleggera: ecco le prime immagini del nuovo modello della casa inglese

Lascia una recensione

avatar
  Avvisami via email  
Notificami