Alfa Romeo e Maserati: ecco cosa ha detto Sergio Marchionne a Ginevra

Autore:
Davide Bernasconi
  • Giornalista

Al Salone dell’auto di Ginevra nella giornata di ieri, l’amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne, tra i tanti argomenti affrontati durante la conferenza stampa ha parlato anche di Alfa Romeo e Maserati. A proposito dei due storici marchi italiani, il CEO di Fiat Chrysler Automobiles ha detto che anche nei prossimi anni le vetture dei due marchi saranno prodotte in Italia. Dunque arriva una smentita alle indiscrezioni secondo cui in futuro i due brand avrebbero potuto spostare la produzione anche in altri paesi.

Alfa Romeo e Maserati: produzione solo ed esclusivamente in Italia, lo ha confermato Sergio Marchionne

Con queste parole Sergio Marchionne ha inteso salvaguardare l’italianità dei due marchi le cui future vetture saranno probabilmente svelate il prossimo 1 giugno. Giorno in cui a Balocco lo stesso numero uno di FCA svelerà il nuovo piano industriale quinquennale di FCA. L’annuncio avverrà in occasione dell’Investor Day. Le future auto di Alfa Romeo e Maserati serviranno inoltre a garantire la piena occupazione degli stabilimenti di Fiat Chrysler Automobiles presenti in Italia.

Le nuove auto dei 2 brand garantiranno la piena occupazione negli stabilimenti di FCA in Italia

Quanto ai futuri obiettivi da raggiungere, il numero uno di FCA non si è voluto sbilanciare. Marchionne ha comunque confermato che il prossimo 1 giugno a proposito di Alfa Romeo e Maserati verranno svelate molte novità interessanti. Finalmente infatti sarà svelato quali saranno i prossimi modelli ad essere prodotti per i due famosi marchi e quali gli stabilimenti scelti per la loro realizzazione.

Leggi anche: Fiat 500 Collezione: debutto a Ginevra 10 anni dopo la prima versione speciale

Alfa Romeo e Maserati
Alfa Romeo e Maserati: le loro auto continueranno ad essere prodotte solo ed esclusivamente in Italia, lo ha confermato il numero uno di FCA, l’amministratore delegato Sergio Marchionne

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Tech Edition: l’edizione limitata in concessionaria a marzo