Alfa Romeo: l’apertura alla Indycar preludio ad un addio alla Formula 1?

Autore:
Massimiliano Grimaldi
  • Direttore responsabile

Le parole di Sergio Marchionne a proposito di un possibile ingresso di Alfa Romeo in Indycar hanno fatto molto rumore nel mondo dei motori. Sono giorni che tra appassionati e addetti ai lavori si parla di questa possibile futura partecipazione della casa automobilistica del Biscione alla celebre competizione automobilistica americana. Qualcuno vede questo possibile impegno del brand milanese come un ulteriore pubblicità al marchio italiano che nei prossimi anni intende crescere tanto negli Stati Uniti e dunque ha bisogno di  aumentare in ogni modo la sua popolarità.

Le parole di Sergio Marchionne a proposito di un possibile ingresso di Alfa Romeo in Indycar hanno fatto molto rumore

Qualcuno però vede in questa apertura alla Indycar anche un altro possibile scenario. Quella di Marchionne sarebbe una sorta di minaccia implicita alla Formula 1. Se le regole dopo il 2020 non cambieranno, le scuderie che fanno capo a Sergio Marchionne in F1 nella fattispecie Alfa Romeo e Ferrari, potrebbero fare armi e bagagli e provare una nuova avventura in un altro campionato. Da questo punto di vista dunque l’Indycar potrebbe essere un’idea.

Possibile collaborazione con Dallara?

Non sappiamo come stanno le cose realmente. Tuttavia in alcuni questa possibilità non viene esclusa, sebbene per altri si tratti di un qualcosa di altamente improbabile. Vedremo dunque nei prossimi anni come si evolveranno le cose per Alfa Romeo e Ferrari in Formula 1 e se davvero in futuro il Biscione tenterà di cimentarsi anche nella Indycar grazie anche ad una possibile collaborazione con Gian Paolo Dallara. 

Leggi anche: Alfa Romeo E-Suv: ecco come sarà il prossimo nuovo modello della casa automobilistica del Biscione

Alfa Romeo
Le parole del numero uno di Fiat Chrysler Automobiles Sergio Marchionne a proposito di un possibile ingresso di Alfa Romeo in Indycar hanno fatto molto rumore nel mondo dei motori

Leggi anche: Alfa Romeo Giulietta: ecco l’esemplare che parteciperà al BTCC 2018