La casa automobilistica tedesca di Volkswagen ha registrato un altro record annuale di vendite nel 2018 poichè i nuovi modelli SUV hanno incrementato le consegne e la società è riuscita ad aumentare la propria quota in Cina anche se il mercato automobilistico si è ridotto per la prima volta da anni. Il costruttore di Wolfsburg che tratta marchi quali Audi, Porsche, Skoda ha venduto 10,83 milioni di veicoli, battendo il suo record del 2017 di 10,74 milioni di automobili dello 0,9 per cento.

Nuovo record per la casa automobilistica di Wolfsburg nel 2018

Il direttore del marketing, Christian Dahlheim, ha detto che l’aumento delle vendite in un mercato globale di autovetture che è diminuito dell’1,2% l’anno scorso è stato “un grande risultato”. Dahlheim ha affermato che la società ha superato i colli di bottiglia nel rendere le auto certificate secondo le nuove norme sulle emissioni che hanno avuto effetto l’ 1 settembre in Europa. Tali difficoltà hanno danneggiato le vendite nei mesi successivi in ​​Europa. La società ha superato questi problemi con forti aumenti in Sud America e nell’Europa orientale e in Russia. Nel mercato unico più grande della società, la Cina, le vendite sono aumentate dello 0,5% anche se il mercato globale si è ridotto.

Nel 2017, Volkswagen ha contestato il titolo di più grande produttore automobilistico del mondo all’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi. L’alleanza ha affermato che era il numero 1 con 10,6 milioni di veicoli venduti e che Volkswagen ha gonfiato il suo conto contando anche le vendite dei camion. Toyota, detronizzata da Volkswagen come numero 1 nel 2016, ha previsto un fatturato di 10,55 milioni per il 2018, ma non ha rilasciato dati definitivi.

Volkswagen
Volkswagen

La società non imposta più record di vendita unitari come obiettivo aziendale principale. La conquista del primo posto nella corsa alle vendite globali è stato un obiettivo stabilito dall’ex CEO Martin Winterkorn, che ha perso il lavoro nel 2015 dopo che la società è stata sorpresa a installare software che permetteva alle automobili di imbrogliare sui test delle emissioni degli Stati Uniti. La società ha pagato oltre 27 miliardi di euro in multe e risarcimenti.

Leggi anche: Volkswagen pianifica la produzione di un rivale elettrico di Wrangler e Defender

Le vetture sportive sono aumentate dal 12,6% delle vendite di Volkswagen nel 2014 al 23,2% dello scorso anno. I SUV, che garantiscono prezzi e margini di profitto più elevati rispetto ai vecchi tipi di veicoli come le berline, sono stati una categoria di forte crescita per le case automobilistiche. La quota più alta per Volkswagen è stata del 43% in Nord America.

Leggi anche: Dieselgate: azione di gruppo di oltre 300 mila clienti contro Volkswagen in Germania

CONDIVIDI
Articolo precedenteFormula 1, problema risolto, ora la Mercedes è ancora più potente
Articolo successivoMotoGP, sarà un motomondiale spettacolare, calendario e news
Nato a Catania nel 1980, studi classici, laurea in Giurisprudenza nel 2006, blogger del settore auto da oltre dieci anni, grande appassionato di motori, sport e tecnologia. Grande esperto di Alfa Romeo, Fiat, Ferrari e Maserati, ho collaborato in qualità di redattore con vari siti specializzati tra cui GenteMotori e Club Alfa. Dal 2017 scrivo per Investireoggi.it e AutoSpecial.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here