Nei mesi scorsi si è parlato molto della trattativa tra Tesla e il governo cinese per l’apertura di una fabbrica della casa automobilistica di Elon Musk a Shanghai. Nonostante siano passati 7 mesi per il momento la trattativa non si è ancora conclusa. Le parti stanno ancora discutendo e secondo fonti vicine alla parti il rallentamento sarebbe dovuto al difficile accordo su chi sarà proprietario del nuovo stabilimento. Tesla vorrebbe intestarsi la proprietà della fabbrica, il governo cinese invece preferirebbe una Joint venture con un partner locale.

Tesla: ancora non si chiude la trattativa con il governo cinese per l’apertura di una fabbrica in Cina

In Cina infatti le case automobilistiche straniere al momento possono aprire fabbriche solo in partecipazione con imprese locali. Tesla però per investire vorrebbe essere unico proprietario dello stabilimento. Al momento però non è stato ancora trovato un punto di incontro. Nei mesi scorsi si pensava che il governo cinese avrebbe potuto fare un’eccezione per la società di Elon Musk. Questo visto e considerato l’intenzione della Cina di ridurre drasticamente le vendite di auto con motori a combustione, come dimostrano i cospicui incentivi che vengono dati a chi acquista auto elettriche.

La fabbrica servirebbe a superare la tassa del 25% che al momento grava sulle auto della casa americana

La casa automobilistica americana vorrebbe aprire una fabbrica in Cina in quanto le importazioni dagli Stati Uniti sono fortemente penalizzate nel grande paese asiatico dalle leggi che impongono una tassa del 25 per cento del valore su ogni modello importato. Vedremo dunque se nei prossimi mesi l’impasse sarà superato e l’accordo tra le parti chiuso.

Leggi anche: Tesla Model 3: la soluzione ai suoi problemi di produzione potrebbe arrivare dalla Germania

Tesla
Tesla: ancora non si chiude la trattativa con il governo cinese per l’apertura di una fabbrica in Cina, c’è disaccordo su chi dovrà essere proprietario dello stabilimento

Leggi anche: Tesla sta lavorando sulla funzione di preriscaldamento della batteria per migliorare l’efficienza in inverno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here