Tesla ha svelato il suo nuovo suv compatto Tesla Model Y
giovedì sera a Hawthorne in California. L’esterno del Tesla Model Y non ha davvero sorprese: il fatto che l’auto elettrica sia basata sul telaio del Model 3 è ben noto. Questo può essere chiaramente visto nel design del SUV. Proprio come Model 3, Model Y è dotato di un tetto in vetro panoramico. Forse la più grande innovazione è che il SUV relativamente compatto sarà disponibile a scelta con sette posti.

Tesla inoltre perseguirà un approccio simile a quello utilizzato con Tesla Model 3 nell’introduzione di Tesla Model Y sul mercato. A partire dall’autunno 2020, saranno commercializzate le versioni più costose mentre nella primavera del 2021 arriveranno sul mercato quelle più economiche. Le versioni base hanno un prezzo di partenza di 39 mila dollari e dunque leggermente più costose della Model 3 entry level che parte da 35 mila dollari. Questa variante ha un’autonomia di circa 370 km. Le altre due varianti dotate di batterie più grandi e dunque di maggiore autonomia costeranno invece tra i 47 mila e i 60 mila dollari.

Ovviamente molto soddisfatto Elon Musk che ha detto che punta forte su questo suv per poter raggiungere lo storico traguardo del milione di auto vendute in un anno. Questo modello secondo il CEO di Tesla dovrebbe vendere più di Model 3 e Model X messi insieme. Il veicolo infatti va ad inserirsi in un segmento di mercato tra i più popolari al mondo in questo momento.

Leggi anche: Tesla Model 3 è già l’EV più venduto in Europa in molti paesi

Tesla Model Y: il suv compatto è stato rivelato nelle scorse ore ecco le prime informazioni sul modello

Leggi anche: Tesla spierebbe illegalmente i suoi impiegati, secondo un ex manager della sicurezza

CONDIVIDI
Articolo precedenteOpel torna in Russia dal quarto trimestre del 2019
Articolo successivoFormula 1, risultati prove libere, già comanda Hamilton
Nato a Catania nel 1980, studi classici, laurea in Giurisprudenza nel 2006, blogger del settore auto da oltre dieci anni, grande appassionato di motori, sport e tecnologia. Grande esperto di Alfa Romeo, Fiat, Ferrari e Maserati, ho collaborato in qualità di redattore con vari siti specializzati tra cui GenteMotori e Club Alfa. Dal 2017 scrivo per Investireoggi.it e AutoSpecial.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here