Ad una settimana esatta dall’annuncio da parte di Sergio Marchionne del nuovo piano industriale quinquennale di Fiat Chrysler, anche il magazine automobilistico italiano Quattroruote fa le sue previsioni. Nel numero in edicola da pochi giorni la rivista prova ad ipotizzare quali saranno le novità che l’attuale amministratore delegato di FCA ci farà conoscere la settimana prossima. Tra i molti annunci che si attendono ci dovrebbe essere anche quello relativo alla nuova Fiat Panda.

Nuova Fiat Panda: ecco le ultime indiscrezioni sulla futura generazione che sarà annunciata il prossimo 1 giugno da Sergio Marchionne

L’auto a quanto pare sarà prodotta in Polonia assieme a Fiat 500. Con l’arrivo della nuova Fiat Panda dunque la produzione che attualmente avviene nello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Pomigliano si sposterà all’estero. La futura Panda sarà un modello molto diverso da quello attuale. L’obiettivo sarà ovviamente quello di realizzare un’auto che possa soddisfare le aspettative dei clienti e continuare a vendere tanto come il modello attuale.

A tale scopo si vocifera che la prossima auto sarà altamente modulare e flessibile. Questo allo scopo di garantire una forte possibilità di personalizzazione per attrarre quanti più clienti possibili. Questo significa che in base all’allestimento e alla scelta della carrozzeria la nuova Fiat Panda potrà essere un’auto molto diversa. I modelli base saranno delle vere e proprie city car viceversa i modelli più costosi raggiungeranno dei livelli quasi da auto premium. Questo almeno è quello che si dice secondo le ultime indiscrezioni. La verità su questo e su gli altri nuovi modelli di FCA la conosceremo tra poco meno di una settimana.

Leggi anche: Alfa Romeo, Jeep e Fiat al Parco Valentino per l’edizione 2018 del Salone di Torino

Nuova Fiat Panda
Nuova Fiat Panda: ecco le ultime indiscrezioni sulla futura generazione che sarà annunciata il prossimo 1 giugno da Sergio Marchionne

Leggi anche: Tesla perde un pezzo importante, ecco il nome del dirigente soffiato da Waymo

CONDIVIDI
Articolo precedenteNuova Alfa Romeo 6C tra le novità dell’1 giugno?
Articolo successivoTesla Model S: Autopilot ha accelerato prima del crash nello Utah
Nato a Catania nel 1980, studi classici, laurea in Giurisprudenza nel 2006, blogger del settore auto da oltre dieci anni, grande appassionato di motori, sport e tecnologia. Grande esperto di Alfa Romeo, Fiat, Ferrari e Maserati, ho collaborato in qualità di redattore con vari siti specializzati tra cui GenteMotori e Club Alfa. Dal 2017 scrivo per Investireoggi.it e AutoSpecial.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here