Nissan ha mostrato nelle scorse ore la versione rinforzata della sua auto elettrica Leaf mentre la casa automobilistica giapponese cerca di prendere le distanze dall’arresto del suo dirigente esecutivo Carlos Ghosn. Il debutto di questo veicolo che in un primo momento sarebbe dovuto avvenire presso la sede della società nipponica a Yokohama è stata posticipata quando Ghosn è stato arrestato il 19 novembre. La nuova Leaf e+ ha all’incirca le stesse dimensioni del modello attualmente in vendita, ma ottiene più potenza e maggiore autonomia. L’auto elettrica intende dunque in tal maniera fare una concorrenza ancora più agguerrita a vetture del calibro di Tesla Model 3 e Chevrolet Bolt. 

Nissan Leaf e+ presentata al CES di Las Vegas, la nuova versione di Leaf è più potente e dispone di una maggiore autonomia

Leaf e+ accelera più rapidamente rispetto al modello attuale e dispone di una coppia maggiore rispetto al modello precedente offrendo il 40% in più di autonomia con 385 km per carica, rispetto ai 322 km del vecchio modello. La vettura sarà in vendita in Giappone alla fine di questo mese e uscirà negli Stati Uniti nella primavera del 2019 e in Europa entro la metà del 2019, ha detto Nissan in una nota. Il Vicepresidente esecutivo della società nipponica, Daniele Schillaci, ha dichiarato che il nuovo modello offre ai clienti più potenza e autonomia, osservando che è “ora più conveniente e attraente che mai”.

Leggi anche: Tesla Model 3 supera Nissan Leaf e diventa l’auto elettrica più venduta al mondo

Nissan Leaf e+ presentata al CES di Las Vegas, la nuova versione di Leaf è più potente e dispone di una maggiore autonomia

Leggi anche: Nissan preoccupata dalla Brexit mette in dubbio il futuro del suo stabilimento di Sunderland

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here