Secondo Automotive News, il gruppo cinese Geely sta considerando di investire almeno 2 miliardi di dollari per aiutare a far rivivere il marchio Lotus e consentire alla casa automobilistica inglese di competere con i grandi produttori di auto sportive come Porsche e Ferrari. Una fonte anonima ha detto al celebre magazine inglese che la casa automobilistica cinese, che è anche proprietaria di Volvo, ha intenzione di aggiungere strutture e centri di ricerca per Lotus nel Regno Unito come parte dell’investimento.

Lotus nei prossimi anni proverà a sfidare Porsche e Ferrari grazie ad un investimento da 2 miliardi di euro di Geely

Geely inoltre potrebbe aumentare la propria quota del 51 per cento in Lotus con il suo partner malese Etika Automotive, che detiene il restante 49 per cento. “Geely è pienamente impegnata a riportare il brand inglese ad essere un marchio di lusso globale”, ha risposto la società in una dichiarazione quando gli è stato chiesto dell’investimento, ma ha rifiutato di commentare ulteriormente.

Geely prevede di utilizzare l’investimento per espandere l’impianto di Hethel nel Regno Unito assumendo 200 nuovi ingegneri, secondo una delle fonti. Progetta quindi di creare una seconda fabbrica nel Regno Unito, possibilmente nelle West Midlands, per aumentare la produzione e aggiungere un nuovo centro di design e innovazione possibilmente a Coventry, nel Regno Unito. Inoltre, Geely si è già impegnata a costruire una nuova fabbrica Lotus in Cina. A lungo termine, si ritiene che Geely voglia posizionare il suo marchio in concorrenza con Porsche e Ferrari.

Leggi anche: Volvo: il boss di Geely mette in guardia dagli effetti della guerra economica tra USA e Cina

Lotus Suv
Lotus nei prossimi anni proverà a sfidare Porsche e Ferrari grazie ad un investimento da 2 miliardi di euro di Geely

Leggi anche: Lotus: ecco le ultime novità a proposito del futuro Suv

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here