In Brasile nelle scorse ore è stato ufficializzato il quarto richiamo in meno di due anni di vita per il pick up Fiat Toro. Il modello, particolarmente popolare nel grande paese sudamericano dove risulta essere il veicolo commerciale leggero più venduto in assoluto, dunque fino ad ora ha riscontrato diversi problemi. L’ultimo in ordine di tempo secondo quanto rivelato dalla stessa società italo americana attraverso un comunicato riguarda ben 9.600 unità diesel con cambio manuale a 6 marce.

Fiat Toro: il celebre pick up di Fiat Chrysler coinvolto nelle scorse ore nel quarto richiamo della sua breve storia, ecco i motivi

Il quarto richiamo nella storia di Fiat Toro sarebbe dipeso da un problema che comporta una variazione anomala del livello dell’olio e che può causare un aumento del regime del motore, che incrementa di molto il rischio di incidenti. Pertanto, Fiat Chrysler Automobiles ha deciso di procedere a questo richiamo. L’obiettivo è quello di ispezionare il sistema di rigenerazione DPF (Particulate Diesel Particulate Diesel). Il servizio non ha costi per il cliente che riceverà tra l’altro anche un cambio di olio e del filtro gratis.

Le unità di Fiat Toro coinvolte nel richiamo sono circa 9.600

Le unità di Fiat Toro coinvolte sono circa 9.600. Nei prossimi giorni i proprietari dei veicoli coinvolti riceveranno maggiori dettagli su quando e dove portare la propria automobile per effettuare il controllo. Questo comunque dovrebbe richiedere non più di 4 ore e sarà totalmente gratuito per il cliente.

Leggi anche: Fiat Chrysler Automobiles cerca un accordo negli Stati Uniti con i proprietari dei veicoli diesel truccati

Fiat Toro
Fiat Toro: il celebre pick up di Fiat Chrysler Automobiles coinvolto nelle scorse ore in Brasile nel quarto richiamo della sua breve storia, ecco i motivi

Leggi anche: Fiat Chrysler Automobiles: nel 2018 il numero uno Sergio Marchionne illustrerà il nuovo piano quinquennale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here