Fiat Chrysler Serbia fa segnare un calo nelle esportazioni nel primo quadrimestre dell’anno. Nel periodo che va da gennaio ad aprile 2018 la divisione serba del gruppo italo americano ha visto scendere le proprie esportazioni in misura del 20,6 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Si tratta di un risultato negativo che però consente ugualmente alla joint venture formata dal gruppo italo americano e dal governo serbo di rimanere primo esportatore del paese nel periodo preso in considerazione. In totale infatti la somma delle esportazioni di FCA Serbia ammonta a 303,3 milioni di euro. Questo secondo i dati ufficiali rivelati nei giorni scorsi dal ministero delle finanze a Belgrado.

Fiat Chrysler Serbia: le esportazioni calano del 20,6 per cento nel primo quadrimestre dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2017

Ricordiamo che FCA Serbia nello stabilimento di Kragujevac produce la nuova Fiat 500L che a febbraio è giunta alla produzione dell’esemplare numero 500 mila. LO stabilimento è stato rimodernato dopo l’accordo di Fiat Chrysler Automobiles con il governo serbo che ha dato luogo alla joint venture denominata Fiat Chrysler Serbia. Su questa fabbrica che da lavoro a migliaia di persone è stato fatto un investimento di quasi 1 miliardo di euro. Nonostante alcune voci che vorrebbero l’addio di FCA dalla Serbia,ci sono grosse probabilità che anche nei prossimi anni la collaborazione continui. Il prossimo 1 giugno sapremo se per questo stabilimento ci saranno novità importanti.

Leggi anche: Fiat 500: la city car del brand di Torino in Polonia festeggia la produzione dell’esemplare numero 2 milioni

Fiat Chrysler Serbia
Fiat Chrysler Serbia: le esportazioni calano del 20,6 per cento nel primo quadrimestre dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2017

Leggi anche: Fiat Punto e Alfa Romeo MiTo: in estate stop alla produzione, ecco chi le sostituirà

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here