Lo stabilimento Fiat Chrysler di Cassino nel Lazio è il cuore pulsante del nuovo corso di Alfa Romeo. Proprio in quello stabilimento infatti vengono prodotte le due più recenti vetture della casa automobilistica del Biscione: la berlina Alfa Romeo Giulia e il Suv Alfa Romeo Stelvio. In questo stabilimento nei prossimi anni il recente piano Italia aveva previsto l’arrivo delle versioni ibride delle due famose vetture e l’arrivo di un nuovo modello del tutto inedito: un suv compatto di Maserati. Questo modello che nascerà dalla stessa piattaforma di Stelvio verrà prodotto anche in versione ibrida.

Nessun cambiamento è previsto per lo stabilimento Fiat Chrysler di Cassino nei prossimi anni

Nei giorni scorsi il numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Mike Manley, aveva promesso una profonda revisione al piano Italia annunciato lo scorso 30 novembre in cui erano previsti investimenti da oltre 5 miliardi di euro negli stabilimenti italiani del gruppo per il lancio di nuovi modelli. Queste parole del CEO di FCA avevano sollevato non poche preoccupazioni in Italia. Si temeva un disimpegno del gruppo e il mancato rispetto delle promesse messe per iscritto nel Piano Italia.

In realtà secondo le ultime indiscrezioni provenienti da fonti sindacali queste revisioni al piano Italia non dovrebbero riguardare lo stabilimento Alfa Romeo di Cassino. Saranno altri i progetti che probabilmente verranno posticipati. L’arrivo delle versioni ibride di Alfa Romeo Giulia e Stelvio dovrebbe dunque avvenire agli inizi del prossimo anno, mentre il suv compatto di Maserati verrà lanciato nel 2021. 

Leggi anche: Mercedes-AMG GLC 63 S supera il record di Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio al Ring

Alfa Romeo
Alfa Romeo: nessun cambiamento è previsto per lo stabilimento Fiat Chrysler di Cassino nei prossimi anni

Leggi anche: Fiat Fastback: il concept suv ha riscosso grande successo e si spera nella sua produzione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here