Per tutto il 2019 gli operai dello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Mirafiori saranno interessati a turno dalla cassa integrazione con conseguente riduzione dello stipendio. La situazione dovrebbe però cambiare radicalmente dal 2020 quando finalmente comincerà la produzione della nuova Fiat 500 elettrica, una vettura che nel giro di qualche anno dovrebbe garantire la piena occupazione nello stabilimento. La Cassa integrazione che riguarderà a turno 2.445 lavoratori di Mirafiori a cui si aggiungeranno altri 800 lavoratori di Grugliasco partirà dal 31 dicembre 2018 e si concluderà il 29 dicembre 2019. 

Fiat Chrysler: lo stabilimento di Mirafiori sarà interessato per tutto il 2019 dalla cassa integrazione a turno per i dipendenti dello stabilimento

Nello stabilimento non si produce più Alfa Romeo MiTo da luglio. L’unico modello che viene prodotto ancora oggi è il suv Maserati Levante. Il primo suv nella storia della casa automobilistica del Tridente però ha subito ultimamente un calo delle vendite che ovviamente si ripercuote anche nella produzione. Nel corso del 2019 i dipendenti di Fiat Chrysler Mirafiori seguiranno dei corsi di aggiornamento in preparazione alla produzione della prima auto elettrica. Anche lo stabilimento sarà adeguato per garantire la produzione della nuova Fiat 500 elettrica.

Leggi anche: Fiat Fastback: il concept suv ha riscosso grande successo e si spera nella sua produzione

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler: lo stabilimento di Mirafiori sarà interessato per tutto il 2019 dalla cassa integrazione a turno per i dipendenti dello stabilimento

Leggi anche: Mirafiori e Grugliasco: i sindacati si interrogano sul futuro dei due stabilimenti di FCA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here