Nei mesi scorsi il numero uno di Ferrari, Louis Camilleri, ha confermato che nei prossimi anni assisteremo al debutto nella gamma del cavallino rampante del primo suv. Questo modello si chiamerà Ferrari Purosangue. Così come diceva Sergio Marchionne e come ha confermato lo stesso Camilleri, il veicolo sarà unico nel suo genere e non avrà dunque sul mercato altri veicoli che gli assomiglieranno. Inoltre il modello in questione continuerà ad avere le caratteristiche tipiche di un’auto del cavallino rampante. Nelle intenzioni della dirigenza infatti questo modello non deve snaturare le caratteristiche che da sempre fanno parte delle auto dello storico marchio italiano. 

Ferrari Purosangue: il designer Giorgi Tedoradze immagina così il futuro crossover della casa automobilistica del cavallino rampante

Nelle scorse ore il rendering del designer Giorgi Tedoradze ha provato ad immaginare quale sarà il design di Ferrari Purosangue. Il Suv viene immaginato con piccoli fari, luci di marcia diurna all’estremità inferiore del paraurti, una grande griglia fiancheggiata da prese d’aria spalancate e un tetto audace e aggressivo. Non sappiamo se davvero il veicolo sarà così. Maggiori dettagli trapeleranno nei prossimi anni. Purosangue comunque non verrà presentato prima del 2022. Dunque c’è ancora tempo per capire come sarà questo veicolo quando farà il suo esordio.

Leggi anche: Ferrari Purosangue: su Instagram un nuovo rendering fa discutere gli appassionati

Ferrari Purosangue: il designer Giorgi Tedoradze immagina così il futuro crossover della casa automobilistica del cavallino rampante

Leggi anche: Formula 1, il secondo sensore sulle batterie potrebbe aver rallentato la Ferrari

CONDIVIDI
Articolo precedenteMotoGP, in tre per strappare lo scettro a Marc Marquez
Articolo successivoMotoGP, per Marquez futuro in KTM? Mai dire mai
Nato a Catania nel 1980, studi classici, laurea in Giurisprudenza nel 2006, blogger del settore auto da oltre dieci anni, grande appassionato di motori, sport e tecnologia. Grande esperto di Alfa Romeo, Fiat, Ferrari e Maserati, ho collaborato in qualità di redattore con vari siti specializzati tra cui GenteMotori e Club Alfa. Dal 2017 scrivo per Investireoggi.it e AutoSpecial.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here