BMW ha deciso di richiamare oltre 1,6 milioni di veicoli in tutto il mondo. L’annuncio è arrivato nelle scorse ore. Le vetture in questione sarebbero suscettibili al possibile rischio di incendio a causa di un problema di raffreddamento riscontrato con il sistema di ricircolo dei gas di scarico (EGR). Inizialmente limitato a 480 mila veicoli venduti in Europa e nei mercati asiatici, BMW ha riconosciuto che il richiamo, definito come una “campagna tecnica” colpisce molto più veicoli di quanto inizialmente previsto. La causa del problema deriverebbe dalla perdita di refrigerante da un sistema di raffreddamento progettato per l’EGR, che, se miscelato con depositi di carbonio accumulati, può causare un incendio.

Bmw: rischio incendio per 1,6 milioni di unità diesel in tutto il mondo, emesso richiamo dalla casa bavarese

Il richiamo è stato ampliato a causa delle preoccupazioni che i suddetti particolati potrebbero causare la fusione del collettore di aspirazione o, in casi estremamente rari, causare un incendio. La Corea del Sud ha emesso un divieto di guida obbligatorio per oltre 27 mila auto del brand tedesco all’inizio di quest’anno per incendi analoghi che potrebbero aver innescato il richiamo iniziale. A partire da ora, i veicoli interessati verranno sottoposti a ispezione per valutare ulteriormente l’entità del guasto e stabilire se sono necessarie ulteriori azioni per porre rimedio al problema.

Leggi anche: Bmw X7: prime immagini ufficiali per il nuovo suv top di gamma della società bavarese

Bmw
Bmw: rischio incendio per 1,6 milioni di unità diesel in tutto il mondo, emesso richiamo dalla casa bavarese

Leggi anche: Bmw investe 100 milioni di euro su un nuovo centro di simulazione per la guida autonoma

CONDIVIDI
Articolo precedenteNuova Volkswagen T-Cross: il debutto avverrà il 25 ottobre
Articolo successivoJaguar Land Rover ferma la produzione per due settimane in UK
Nato a Catania nel 1980, studi classici, laurea in Giurisprudenza nel 2006, blogger del settore auto da oltre dieci anni, grande appassionato di motori, sport e tecnologia. Grande esperto di Alfa Romeo, Fiat, Ferrari e Maserati, ho collaborato in qualità di redattore con vari siti specializzati tra cui GenteMotori e Club Alfa. Dal 2017 scrivo per Investireoggi.it e AutoSpecial.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here