Audi Q3 di seconda generazione ha ottenuto 5 stelle nell’ultimo round dei Crash test di Euro NCAP. Il modello testato era il TDI da 2,0 litri Q3, 4×4 ed era un modello con guida a sinistra. La nuova generazione di Q3 è stata introdotta pochi mesi fa e arriva otto anni dopo che la Q3 è stata introdotta per la prima volta a livello globale. La nuova Audi Q3 ha ottenuto il 95% di protezione degli occupanti adulti e l’86% di protezione dei bambini occupanti. In termini di sistemi di assistenza alla sicurezza, il SUV ha ottenuto un punteggio dell’85%.

Euro NCAP ha osservato che l’abitacolo della nuova Q3 è rimasto stabile nei crash test frontali. Le letture sui manichini del crash test suggerivano che le gambe del guidatore e dei passeggeri avevano una buona protezione. Nel test della barriera rigida a tutta larghezza, la protezione del torace era adeguata sia per il guidatore che per il passeggero posteriore e la protezione di tutte le altre aree critiche del corpo era buona.

L’Audi Q3 di nuova generazione è stata anche sottoposta a due crash test per i lati, che sono i test di impatto con barriera laterale e il test del palo laterale ancora più difficile. I dati dei crash test mostrano che i poggiatesta offrivano una buona protezione contro le lesioni da colpo di frusta in caso di tamponamento. Il sistema di frenata di emergenza autonomo di serie si è comportato bene nei test a bassa velocità, tipiche della guida in città, le quali provocano colpi di frusta.

Venendo alla protezione dei bambini, i dati provenienti dai test di collisione frontale e di barriera laterale hanno suggerito che i manichini del bambino avevano una buona protezione per tutte le aree critiche del corpo. L’airbag del passeggero anteriore può essere disattivato per consentire l’uso di un sistema di ritenuta per bambini rivolto all’indietro in tale posizione.

CONDIVIDI
Articolo precedenteFormula 1 con una Ferrari ancora più veloce nel 2019
Articolo successivoFiat Chrysler: saltano 5 miliardi di investimenti per colpa del governo?
Nato a Catania nel 1980, studi classici, laurea in Giurisprudenza nel 2006, blogger del settore auto da oltre dieci anni, grande appassionato di motori, sport e tecnologia. Grande esperto di Alfa Romeo, Fiat, Ferrari e Maserati, ho collaborato in qualità di redattore con vari siti specializzati tra cui GenteMotori e Club Alfa. Dal 2017 scrivo per Investireoggi.it e AutoSpecial.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here