Aston Martin ha finalmente tolto l’involucro dalla sua hypercar imminente con un motore da 1.000 cavalli (745-kilowatt). L’azienda si rifiuta di dare il nome al suo modello numero 003, ma le voci persistono sul fatto che si chiamerà Aston Martin Valhalla. Lo stesso numero uno di Aston Martin, l’amministratore delegato Andy Palmer ha confermato che il nome è stato registrato e potrebbe essere utilizzato per questa auto anche se per il momento non vengono ancora date certezze in merito.

Il presunto Aston Martin Valhalla occuperà la posizione di mercato al di sotto della Valkyrie, pur superando la sua concorrenza immediata, la McLaren 720S e la Ferrari 488 GTB, in termini di prestazioni. Basandosi sull’immagine del teaser, l’auto sfoggia un design del corpo più classico della Valkyrie, ma i due hanno diffusori posteriori quasi identici. Sono anche visibili fari molto sottili, ampi passaruota e terminali di scarico originali che occupano la zona superiore della parte posteriore del veicolo, proprio come il suo motore.

In un annuncio precedente, il produttore ha affermato che l’hypercar avrebbe ottenuto un propulsore ibrido classificato tra 800 e 1.000 CV (da 600 a 750 kilowatt). Sarebbe anche in gran parte basato su componenti leggeri del telaio e del corpo, che dovrebbero renderlo simile nelle specifiche alle vetture da F1. Aston Martin Valhalla sarà prodotta in una serie di soli 500 esemplari, con le prime vetture che verranno consegnate ai rispettivi proprietari a partire dal 2021.

Leggi anche: Aston Martin e Pirelli mostrano le capacità della nuova DBX nel nord Europa

Aston Martin Valhalla potrebbe essere il nome della nuova hypercar a tiratura limitata della casa inglese

Leggi anche: Aston Martin: il futuro Suv sarà prodotto a partire dall’ultimo trinestre del 2019

CONDIVIDI
Articolo precedenteFormula 1, Leclerc: ‘qualifiche momento decisivo del GP’
Articolo successivoAlfa Romeo Tonale sarà ibrido plug-in ma non elettrico
Nato a Catania nel 1980, studi classici, laurea in Giurisprudenza nel 2006, blogger del settore auto da oltre dieci anni, grande appassionato di motori, sport e tecnologia. Grande esperto di Alfa Romeo, Fiat, Ferrari e Maserati, ho collaborato in qualità di redattore con vari siti specializzati tra cui GenteMotori e Club Alfa. Dal 2017 scrivo per Investireoggi.it e AutoSpecial.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here