Lo scorso 1 giugno il numero uno di Alfa Romeo, l’amministratore delegato Tim Kuniskis ha rivelato il nuovo piano industriale della casa automobilistica del Biscione per quanto concerne i prossimi 5 anni. Sono in totale 7 le novità previste in questo nuovo piano dello storico marchio milanese che fa parte del gruppo Fiat Chrysler Automobiles. Di queste 7 novità 4 sono le auto totalmente inedite. Nel futuro prossimo del brand di Arese è previsto l’arrivo di due Suv e due auto sportive la GTV e la 8C. 

Alfa Romeo: ecco quali auto non arriveranno nei prossimi 5 anni nella gamma della casa del Biscione

Inoltre sempre nel corso dei prossimi 5 anni assisteremo all’arrivo di un aggiornamento di Giulia e Stelvio. Infine anche l’attuale Giulietta sarà aggiornata in maniera piuttosto radicale rispetto alla versione attuale. Tra le auto previste che invece non arriveranno notiamo l’assenza di una nuova ammiraglia. Questo è un modello atteso da molto tempo che però a quanto pare non arriverà molto presto. Questo veicolo, che secondo indiscrezioni si potrebbe chiamare Alfetta, potrebbe arrivare ma solo con il prossimo piano industriale.

Anche una nuova generazione di Giulietta non si farà, il veicolo infatti verrà solo aggiornato. Anche Alfa Romeo Spider che sembrava un modello molto probabile non troverà invece spazio nel piano industriale del Biscione per i  prossimi 5 anni. Una versione crossover di MiTo, di cui si era parlato con insistenza negli scorsi mesi non arriverà. Stessa sorte è toccata anche alla Giulia Sportwagon ma in questo caso non si tratta di una sorpresa. Il numero uno di Fiat Chrysler, Sergio Marchionne, aveva già confermato che un simile modello non sarebbe arrivato.

Leggi anche: Alfa Romeo 4C: ecco come potrebbe essere la futura generazione

Alfa Romeo Alfetta
Alfa Romeo Alfetta è uno dei modelli che non arriveranno nei prossimi 5 anni essendo assente nel nuovo piano industriale della casa automobilistica del Biscione

Leggi anche: Alfa Romeo: ecco come sono andate le vendite di Stelvio, Giulia e Giulietta in Europa nei primi 4 mesi dell’anno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here