Alfa Romeo e Dodge negli ultimi giorni sono tornate alla ribalta negli Stati Uniti a causa delle dichiarazioni effettuate da alcuni importanti dirigenti americani di Fiat Chrysler Automobiles. Per quanto riguarda Alfa Romeo, la casa automobilistica del Biscione ha chiuso un 2018 record grazie a 23.800 immatricolazioni. Si tratta del risultato migliore di sempre nella lunga storia del marchio italiano in USA. Ben Lyon responsabile del marketing e del prodotto per lo storico marchio del Biscione in America del Nord ha rivelato che si aspetta che il 2019 sia un anno ancora più brillante per Alfa Romeo di quanto non sia stato il 2018. Le vendite di Giulia e Stelvio aumentano sempre di più e la cosa fa ben sperare per il futuro in attesa dei nuovi modelli che potrebbero donare ulteriore linfa alle vendite di Alfa Romeo in USA.

Alfa Romeo e Dodge negli ultimi giorni sono tornate alla ribalta negli Stati Uniti

Per quanto riguarda Dodge invece le rivelazioni interessanti arrivano direttamente dal numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Mike Manley. Il numero uno di FCA ha voluto parlare del futuro della muscle car Dodge Challenger dicendo che in futuro il modello arriverà sul mercato con una versione ibrida. Questo avverrà quando la nuova generazione del veicolo sarà lanciata sul mercato forse già nel 2021. Manley infatti ha detto che questa è l’unica strada possibile viste le normative anti inquinamento sempre più stringenti che stanno costringendo le varie case automobilistiche ad adottare questa soluzione per le loro muscle car. 

Leggi anche: Dodge: vendita da un milione di dollari per le sue ultime Demon e Viper

Dodge Challenger

Leggi anche: Mercedes-AMG GLC 63 S supera il record di Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio al Ring

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here